Su ‘richiesta dell’Italia’ sono 7 gli ex terroristi arrestati all’alba a Parigi. Altri 3 invece sono riusciti a fuggire. “Il problema e’ risolto come richiesto dall’Italia”, ha commentato il presidente francese Macron. Tra gli arrestati c’è anche il molisano Enzo Calvitti, 66 anni, nato a Mafalda. Colpito da ordine di esecuzione di pena emesso dalla Procura Generale presso la Corte d’Appello di Roma, deve scontare 18 anni, 7 mesi e 25 giorni di reclusione, oltre alla misura di sicurezza della libertà vigilata per 4 anni per associazione sovversiva, banda armata, associazione con finalità di terrorismo, ricettazione di armi. La sentenza in questione è del 6 marzo 1992 e fu emessa dalla Corte d’Assise d’Appello di Roma.

Dal 19 giugno 1998, Calvitti uno dei capi della colonna romana delle Br, risulta inserito in Sis II, il mandato di cattura europeo con scadenza il prossimo 21 dicembre. Condannato a 21 anni per tentato omicidio di un funzionario di polizia, sotto di lui, insieme alla moglie Anna Mutini, nasce nel Nord Italia “Seconda posizione”, il movimento emerso in seguito alla frattura all’interno delle Br avvenuta dopo l’omicidio Moro. Quando venne arrestato nella sua casa in Francia, nel 1989, insieme alla compagna Mutini, la polizia trovò un documento in cui Calvitti invitava la “terza generazione” delle Br a continuare la lotta clandestina.

Potrebbe interessanti anche:

Covid, anche in Molise disponibile il vaccino contro le varianti Omicron 4 e 5

E’ disponibile anche in Molise il vaccino bivalente contro le varianti Omicron 4 e 5, oltr…