“Che possiate arrivare a cento anni come ho fatto io!”

Sono questi gli auguri che il signor Nicolino Zullo, classe 1921 fa a tutta la famiglia e agli amici che lo hanno festeggiato in una giornata come questa.

L’uomo, nato nella contrada di Salietto, a Isernia, il 27 aprile di 100 anni fa è Padre, nonno e bisnonno affettuoso e ricorda come fosse ieri il suo arruolamento nell’esercito durante la seconda guerra mondiale.

Festeggiato dai familiari per il suo centesimo compleanno, il signor Nicolino ha ricevuto stamattina anche la visita del sindaco Giacomo d’Apollonio e un dono speciale: una copia conforme dell’Atto di nascita, il cui originale è conservato nell’archivio dell’anagrafe comunale.

4 figli, 6 nipoti e 5 pronipoti per Nicolino, una vita dedita al lavoro e alla famiglia. E con il vaccino fatto, riflette con lucidità su questa pandemia definendola una guerra vera e propria.

Potrebbe interessanti anche:

Covid: 143 nuovi positivi, un ricovero e 224 guariti

I dati Covid adesso con il bollettino dell’Asrem. Sono 143 i nuovi positivi riscontrati in…