Tenta di rubare un’auto, poi, una volta scoperto, fugge ma viene inseguito e raggiunto dalle forze dell’ordine. A quel punto tenta di opporsi all’arresto e ferisce tre finanzieri. Protagonista dell’episodio un 19enne di San Severo che ha prima tentato il furto dell’auto in via XXIV maggio a Campobasso ed e’ stato poi bloccato, dopo un inseguimento, al bivio di Gambatesa, da una pattuglia della Guardia di Finanza che era stata allertata dalla Polizia. Sceso dall’auto il giovane e’ stato accerchiato da poliziotti e finanzieri ma nel tentativo di scappare ha colpito uno dei militari ad un braccio con un cacciavite causandogli una ferita giudicata guaribile in due settimane. Con calci e pugni ha invece colpito altri due finanzieri (che hanno riportato prognosi di 10 e 4 giorni). Dopo l’arresto e’ stato anche scoperto che il 19enne non aveva mai conseguito la patente. E’ stato sanzionato anche per aver violato le norme anticovid. Poco dopo gli uomini della Squadra Mobile si sono messi sulle tracce di eventuali complici dell’uomo e hanno intercettato una Fiat 500 con tre giovani a bordo che procedeva ad alta velocita’ lungo le vie del centro di Campobasso. La macchina non si e’ fermata all’alt ed e’ scattato cosi’ un altro inseguimento; in via Colitti due giovani sono scesi e sono fuggiti a piedi mentre poco distante, in via Umberto, la polizia e’ riuscita a bloccare la fuga. Alla guida c’era un minorenne di 17 anni, anch’esso di San Severo, con numerosi precedenti penali e che aveva un coltello a serramanico. Gli agenti hanno accertato che si trattava di un complice dell’arrestato, facendo scattare nei suoi confronti una denuncia a piede libero. Il 17enne e’ stato affidato al padre e quest’ultimo e’ stato sanzionato per omessa vigilanza sul figlio che aveva violato le norme anticovid spostandosi dal suo comune di residenza. Il questore di Campobasso Giancarlo Conticchio ha ringraziato gli agenti e i militari per l’esito dell’operazione e per la collaborazione e ha formulato ai finanzieri feriti gli auguri di pronta guarigione attraverso il comandante provinciale delle Fiamme Gialle, il colonnello Cefalo.

Potrebbe interessanti anche:

Agnone, giunge a conclusione l’iniziativa sportiva “The Intensity Football”

Durante la settimana, presso lo stadio “Civitelle”, si sono tenute varie sessi…