Oggi, 22 aprile, si celebra la Giornata della Terra nata per valorizzare l’impegno nella tutela dell’ambiente e dell’intero globo.

Molte delle azioni politiche messe in atto negli ultimi anni hanno riguardato proprio la salvaguardia dell’ecosistema terrestre, duramente messo alla prova dal riscaldamento climatico.

Anche Daniele Saia, Sindaco di Agnone, ha voluto ricordare ai suoi cittadini l’importanza del vivere in modo sostenibile, ovvero l’unica strada per salvare il futuro dell’umanità:

Questo giorno deve ricordarci l’importanza di adottare uno stile di vita sostenibile, proprio in virtù degli sconvolgimenti che l’intero globo sta vivendo a causa delle nostre azioni scorrette. Nel corso degli anni, infatti, l’umanità è stata spesso non curante delle azioni lesive messe in moto nei confronti della “casa” che ospita le nostre vite; l’uomo ha rappresentato per la Terra una grande malattia.

Col progresso e gli studi scientifici, però, siamo arrivati alla consapevolezza del nostro agire e quindi non abbiamo più scuse per non impegnarci nel vivere uno stile di vita positivo per il mondo. La medicina a questa malattia globale risiede proprio nell’educazione: bisogna istruire alla sostenibilità, partendo con i più piccoli nelle scuole fino ad arrivare a tutti gli adulti.
L’indirizzo su cui la politica globale dovrà puntare in questi anni è quello dell’Agenda 2030, vademecum per il raggiungimento di un mondo più sostenibile, attento ed equo. L’educazione alla sostenibilità dovrà passare non solo dalle azioni normative nazionali e internazionali, ma anche dai piccoli centri. Importante per i Comuni sarà mostrare interesse nel perseguimento di obiettivi green, come quelli individuati dalla “Rete dei Comuni Sostenibili”.
Crediamo, inoltre, che l’impegno nel salvare il pianeta non vada ricordato solo in questa giornata, ma che debba essere sostenuto con forza ogni giorno. Pertanto, nel caso in cui le restrizioni anti-contagio lo permetteranno, l’Amministrazione comunale si impegnerà nel promuovere nelle scuole una giornata ecologica con interessanti spunti per gli studenti, sia dal punto di vista educativo sia dal punto di vista operativo, con l’intento di ripulire aree della nostra cittadina (quali ad esempio la Panoramica) vessate da atti di inciviltà relativi all’abbandono di rifiuti in piena natura.

Potrebbe interessanti anche:

Rievocazione storica ad Agnone: tornano le lavandaie dei lavatoi

Ad Agnone arriva una nuova rievocazione storica. Il Comitato di Quartiere “Agnone Ce…