Home Cronaca Minacce e insulti a vicina di casa, per un 80enne scatta il divieto di avvicinamento
Cronaca - Evidenza - 13 Aprile 2021

Minacce e insulti a vicina di casa, per un 80enne scatta il divieto di avvicinamento

Aveva reso la vita impossibile ad una sua vicina di casa. Per questo il giudice per le indagini preliminari di Campobasso, su richiesta della Procura, ha emesso un provvedimento nei confronti di un anziano di Bojano che ora non potrà più avivicinarsi alla vittima delle sue persecuzioni. L’uomo, che ha ottanta anni, è accusato del reato di stalking nei confronti di una donna che vive nel suo stesso palazzo. Le indagini portate avanti dalla Squadra Mobile del capoluogo e dai carabinieri del centro matesino hanno accertato che l’anziano insultava la donna ovunque la incontrava, sputava contro la porta d’ingresso della sua abitazione, provocava rumori battendo con tro il muro che divideva le loro abitazioni, la pedinava in strada. “Condotte reiterate e opprimenti – spiega il procuratore Nicola D’Angelo – al punto da generare nella donna un perdurante stato di ansia ed un ragionevole timore per la propria incolumità tanto da indurla a modificare le sue stesse abitudini di vita per evitare qualsiasi occasione di incontro”. Il comportamento persecutorio dell’ottantennne era cominciato dopo che la donna aveva testimoniato in una causa che vedeva l’anziano accusato di aggressione nei confronti di un’altra vicina di casa.

Potrebbe interessanti anche:

Festa della mamma, l’Azalea della ricerca arriva a Vastogirardi

Il prossimo 9 maggio si celebrerà la festa della mamma, giornata simbolo di gratitudine ne…