Home Attualità Cerro al Volturno, due milioni e mezzo di euro per gli interventi di mitigazione del rischio idrogeologico

Cerro al Volturno, due milioni e mezzo di euro per gli interventi di mitigazione del rischio idrogeologico

“Un altro grande Successo è stato conseguito, un altro grande tassello del mosaico è andato al suo posto, un altro grande traguardo è stato raggiunto.”

Queste le parole del Sindaco di Cerro al Volturno Remo Di Ianni che si dice soddisfatto del contributo ottenuto: 2.570.000,00 euro per le  frazioni di San Vittorino e Case. Sono stati, infatti, trasmessi i Decreti di Concessione dei finanziamenti per gli interventi di mitigazione del rischio idrogeologico e messa in sicurezza delle due frazioni.

“Questioni annose che hanno destato e destano enormi preoccupazioni, soprattutto in chi vive nel quotidiano il pericolo di quelle zone. Ma la caparbietà, il non sentirsi mai sconfitti, con il lavoro e con la dedizione questa Amministrazione Comunale ha ottenuto i fondi necessari per far fronte alle due opere strategiche (€ 2.000.000 per la frazione San Vittorino e € 570.000 per la Frazione Case).

Una notizia che riempie di orgoglio e di gioia noi amministratori, coscienti di essere riusciti a concretizzare ciò che per molti era solo un sogno e per alcuni anche irraggiungibile. Per altri, pochi in verità, un pretesto per screditarci.

L’iter per la concessione del finanziamento si è finalmente concluso. Queste due opere si aggiungono così a quelle della realizzazione del Centro Sportivo, della Casa Comunale, del 118 e  dello svincolo , ma soprattutto ci permette di riqualificare e mettere in sicurezza un’area importante del nostro paese che per troppo tempo ha destato non poche preoccupazioni.

Le attenzioni e l’impegno riservate al problema da questa Amministrazione si sono rivelate per l’ennesima volta vincenti, a riprova – laddove ve ne fosse bisogno – che non è l’uso strumentale dei ruoli che si ricoprono a fare la differenza, né i biechi tentativi di mistificazione della verità, da parte di qualcuno, ma la CONCRETEZZA DEI FATTI, che in questo caso affondano le proprie radici in due milioni e mezzo di buone ragioni.

Ancora una volta, una in più, Cerro viene prima: nelle attenzioni al territorio da parte di questa Amministrazione, nel suo lavoro, nei suoi risultati. Prima Cerro! Noi possiamo dirlo davvero!”

Potrebbe interessanti anche:

Pubblicato il secondo libro degli Analecta Ecclesiae Triventinae di Padre Ernesto Della Corte

Pubblicato il secondo libro degli Analecta Ecclesiae Triventinae di Padre Ernesto Della Co…