I consiglieri comunali del Movimento Cinque Stelle di Termoli  intervengono sulle dichiarazioni ottimistiche del governatore sull’andamento della campagna vaccinale. “Stando alle ultime dichiarazioni del presidente Toma, nel giro di tre mesi gran parte della popolazione molisana vaccinabile riceverà almeno la prima dose di vaccino e dal 7 aprile potranno prenotarsi gli over 70 – hanno ricordato – Se tutto sta scorrendo così velocemente, ci chiediamo come mai  esistono realtà  come il Centro Socio Educativo per disabili San Damiano di Termoli, gestito dalla Sirio Società Cooperativa Sociale in cui il vaccino non è ancora stato somministrato agli ospiti riconosciuti disabili dall’apposita Commissione Sanitaria. Eppure la campagna vaccinale per i soggetti vulnerabili è partita da tempo – hanno denunciato – Una campagna vaccinale che non ritiene prioritarie alcune tipologie di soggetti o alcune realtà come le comunità che ospitano minori o i centri di accoglienza, o gli operatori che lavorano all’interno di queste realtà presenta sicuramente delle falle di cui occorre tener conto e a cui occorre porre rimedio. Per questo abbiamo interessato il presidente Toma, il commissario straordinario per l’emergenza Covid in Molise e il sindaco di Termoli della questione. La tutela dei più fragili è un dovere di tutta la comunità”, hanno concluso i Cinque Stelle.

Potrebbe interessanti anche:

Covid: un decesso, 61 nuovi positivi e 308 guariti

L’ultimo bollettino Asrem con i dati Covid in Molise. Da registrare ancora un decess…