Home Attualità Emilio Izzo interviene sull’assegnazione dell’ex lavatoio di Isernia
Attualità - Evidenza - Isernia - 6 Aprile 2021

Emilio Izzo interviene sull’assegnazione dell’ex lavatoio di Isernia

“In queste ore si apprende che il sindaco d’Apollonio e la sua giunta hanno deciso di togliere a un gruppo nutrito di associazioni l’utilizzo dell’ex lavatoio meglio conosciuto come “Ru Puzz”!Come ogni cittadino che si rispetti, testimone di processi democratici, anche il nostro Comitato sente forte l’esigenza di prendere posizione rispetto a quanto sta per essere messo in atto nei confronti di chi, da circa sette anni, ha saputo dare vigore e slancio ad uno spazio che non riusciva ad avere una sua identità.”

Cosi Emilio Izzo, portavoce del Comitato in seno al problema, interviene sulla spinosa questione dell’ex lavatoio di Isernia, assegnato dall’amministrazione comunale alla neo associazione del Tombolo isernino.

“Un luogo culturale a tutto tondo, capace di autogestirsi grazie all’apporto di numerose associazioni da sempre impegnate socialmente su diversi temi sensibili. Dal povero Regeni al Lotto Zero, giusto per citarne alcuni, i vari attivisti non hanno fatto mancare la loro importante voce, sempre e comunque pronti a dare risposte a chi di quello spazio voleva farne, di volta in volta, un luogo per iniziative di altre tematiche. Così come del resto accaduto al nostro Comitato ogni qualvolta avevamo bisogno di riunirci per affrontare la triste e terribile emergenza sanitaria, del nostro ospedale, dei nostri reparti che man mano venivano scippati alla collettività. Alla luce di quanto annunciato dall’amministrazione, questo Comitato sarà al fianco delle Associazioni ogni qualvolta necessiteranno di lottare e manifestare per denunciare il grave provvedimento e per evitare l’ennesima deriva democratica.”

Potrebbe interessanti anche:

Montenero come Miami Beach: alberghi, ristoranti, ville per 3 miliardi di euro

4 alberghi, 200 ristoranti, 18 lidi e grattacieli da 25 piani. La costa di Montenero di Bi…