Fratelli d’Italia primo partito in consiglio comunale a Isernia. Infatti hanno aderito al partito della Meloni ben otto tra consiglieri, assessori e Presidente di Consiglio, sostanzialmente tutto il gruppo che fa riferimento a Michele Iorio e che lo ha così seguito dopo la sua adesione a Fratelli d’Italia. Si tratta del Presidente del Consiglio Giuseppe Lombardozzi, dei tre assessori Pierpaolo Di Perna – Domenico Chiacchiari – Emanuela Guglielmi, ed dei consiglieri Enrico Caranci – Rita Pilla – Elisabetta Lancellotta – Rita Papili, amministratori che si aggiungono ai componenti del gruppo comunale eletti nella lista di FdI, Rossella Pitisci e l’assessore Eugenio Kniahynicki.  Il capogruppo sarà svolto da Enrico Caranci. «Annuncio con grande soddisfazione – dice il coordinatore di Fratelli d’Italia, Filoteo Di Sandro – l’adesione al gruppo comunale di Isernia di FdI di otto nuovi iscritti  tra cui tre assessori. Abbiamo cosi costituito un gruppo di dieci amministratori. Il lavoro svolto in questi anni ripaga tutti i dirigenti che con serietà e passione hanno portato avanti una politica chiara, onesta, sempre dalla parte dei cittadini. Un ringraziamento particolare a Michele Iorio che, con una scelta coraggiosa e convinta, ha aderito e condiviso la linea politica di FdI e da subito ha lavorato per la sua crescita. Fratelli d’Italia diventa sempre più un Partito inclusivo e si prepara così alle prossime scadenze elettorali». «Stiamo lavorando su tutto il territorio regionale – ha detto il consigliere regionale Michele Iorio – per la crescita di Fratelli d’Italia al fine di poter dare un nuovo impulso al centrodestra molisano. La costituzione di un gruppo così numeroso al comune di Isernia è solo l’inizio della nostra azione politica per costruire un Partito che sia da guida propositiva per le nuove sfide che ci aspettano. Ai consiglieri ed assessori comunali che hanno aderito va il mio personale ringraziamento».

Potrebbe interessanti anche:

Autonomia differenziata. Fanelli: “A rischio il futuro del Molise”

A rischio il futuro del Molise e i livelli essenziali di prestazioni in settori vitali com…