Le misure di contenimento del contagio da Covid-19 nella zona arancione non permettono assolutamente assembramenti per attività sportive amatoriali.

Lo hanno ben capito 10 ragazzi sorpresi dai Carabinieri di Agnone a giocare una partita di calcetto clandestina in uno dei campetti del centro altomolisano.

Gli uomini dell’Arma hanno subito interrotto l’aggregazione sportiva e hanno identificato i ragazzi, i quali provenivano tutti da altri Comuni. Per loro è scattata una sanzione amministrativa dall’importo totale di 4 mila euro.

Potrebbe interessanti anche:

Sanità, sulle partite iva scede in campo la Fials: “Intervenga il Parlamento”, chiede il sindacato

Il tema delle assunzioni rappresenta la questione centrale del sistema sanitario regionale…