Il meteorite sarebbe caduto in Molise la sera del 15 marzo. Lo sostengono gli esperti di Prisma, il progetto coordinato dall’Istituto Nazionale di Astrofisica,  dall’incrocio dei dati risulta che il piccolo corpo celeste è entrato in atmosfera a una quota di circa 80 km e la curva di luce ripresa dalla telecamera Prisma di Capua è molto regolare, il che significa che il meteoroide si è consumato lentamente senza disgregarsi. La probabile area di caduta dovrebbe trovarsi in prossimità della piccola frazione di Temennotte a 5 km a sud-ovest di Isernia e a due passi dalla SS85. E per cercare i resti del meteorite, valutabili ad una massa di circa 8 centimetri e un kilo di peso arriveranno in Molise da Torino i ricercatori di Prisma.

Potrebbe interessanti anche:

Olive taggiasche in salamoia, il top brand dell’agroalimentare ligure: il ricercatore di Trivento Gino Ciafardini nel team che rivoluzionerà il processo di conservazione

Olive taggiasche in salamoia, il top brand dell’agroalimentare ligure: il ricercatore di T…