Diciotto medici venezuelani prendono servizio in Molise, per dare un contributo alla sanita’ regionale nel contrasto della pandemia Coronavirus. Il loro arrivo e’ stato presentato in una conferenza stampa al Senato da Ignazio La Russa (Fdi) e Annaelsa Tartaglione di Forza Italia. E’ stato possibile grazie all’accoglimento nel decreto ‘Cura Italia’ della richiesta di Fratelli d’Italia di prevedere un meccanismo facilitato e accelerato per il riconoscimento dei titoli medico-sanitari conseguiti all’estero. “Al di la’ dell’emergenza – ha spiegato la Russa – la loro presenza operosa in Italia e’ motivo di orgoglio. E’ una vittoria contro la burocrazia che impediva il riconoscimento delle lauree e delle abilitazioni professionali; ma e’ anche una risposta a un regime, come quello di Maduro, che non sa dove sta di casa la democrazia. Questi medici si faranno onore”.

Potrebbe interessanti anche:

Tragico incidente a Poggio Sannita: uomo di Agnone muore investito dalla sua auto

Tragico e sfortunato incidente nell’agro di Poggio Sannita. Un anziano di Agnone si era so…