Frana versante occidentale del centro abitato di Trivento, aggiudicati 2 milioni di euro dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri. Dopo tre anni dallo stanziamento del finanziamento sono stati aggiudicati i lavori dei fondi otto per mille nella categoria delle calamità naturali. L’ex vicesindaco Sebastiano così commenta l’importante finanziamento per la zona “Casalotti”, “finanziamento ottenuto dall’amministrazione uscente – fa sapere l’ex Vice Sindaco e Assessore ai lavori pubblici Ing. Fabio Sebastiano – Ad agosto 2016, con Delibera di Giunta n. 128, l’Amministrazione Comunale di Trivento aveva proposto istanza alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento per il Coordinamento Amministrativo, per l’ammissione alla ripartizione della quota dell’otto per mille dell’Irpef a diretta gestione statale per l’anno 2016 dell’intervento denominato “Sistemazione geotecnica delle aree in frana del versante ovest del Centro Abitato del Comune di Trivento” di importo di poco superiore a 2.000.000,00 di euro. Le istanze presentate per la categoria “calamità naturali” erano in totale n. 195, delle quali n. 164 ammesse alla valutazione tecnica della Commissione. Per l’anno 2016, la quota di euro 8.180.187,08, destinata agli interventi relativi alla categoria “calamità naturali”, è assegnata agli interventi che hanno superato una complessa fase di valutazione tecnica. Il comune di Trivento risultava essere il primo ente italiano nella graduatoria (otto in totale), con il finanziamento di maggiore importo pari ad euro 2.093.586,33. Con questo finanziamento – conclude l’Ingegnere Sebastiano – saranno realizzate le opere necessarie a mettere in sicurezza il versante del paese (Zona Casalotti), ad alta densità di popolazione, al fine di salvaguardare il fronte destabilizzato, ripristinando cosi le infrastrutture e i sotto servizi interessati dai fenomeni gravitativi.”

Potrebbe interessanti anche:

La telemedicina una vera opportunità per la salute in Molise: questo il tema della quinta Agorà organizzata dal Pd Molise

“La telemedicina è un ottimo strumento per l’assistenza sanitaria territoriale straordinar…