I benefici del vaccino superano ancora i rischi. E’ quanto dichiara l’Agenzia europea del farmaco Ema in riferimento al prodotto scudo di Astrazeneca, sotto i riflettori da quando alcuni casi di trombosi sono stati segnalati dopo la somministrazione in diversi Paesi Europei.
Il lotto sotto osservazione, è il numero ABV2856 ed è stato ritirato in tutta Italia. Le dosi di questa serie, circa un migliaio, sono state somministrate anche in Molise, utilizzate a partire dal 18 febbraio.
Si tratta di una precauzione, hanno spiegato il direttore sanitario dell’Asrem Virginia Scafarto e il direttore generale Oreste Florenzano, visto che fino ad oggi non è pervenuta da nessuno dei centri vaccinali segnalazione di effetti collaterali seri, provocati dal vaccino.
Non c’è quindi una categoria precisa di persone ma le vaccinazioni in programma alle forze dell’ordine, con quel lotto, sono state sospese.
Le persone alle quali sono state somministrate le dosi Astrazeneca ABV2856 possono peraltro controllare attraverso il cartellino, ricevuto al momento del vaccino, la matrice del lotto inoculato. A questo proposito, sempre in via precauzionale, l’Asrem invierà un sms a coloro che hanno ricevuto il vaccino di quella serie. Il consiglio è di rivolgersi al proprio medico curante per segnalare eventuali reazioni. L’Ema, comunque, continua a difendere Astrazeneca, ribadendo che al momento non ci sono prove per dimostrare che alcuni eventi gravi dipendano da quelle vaccinazioni anche se ritengono allo stato necessaria una revisione del farmaco.

Potrebbe interessanti anche:

Fanelli: “Dalla vittoria di Isernia parte strada per conquistare Regione”

Il giorno dopo il voto di Isernia che ha promosso sindaco a pieni voti Piero Castrataro, b…