Novità sui campionati regionali di Eccellenza. Già nel corso della puntata di Domenica Sport, abbiamo riportato le news giunte dal comitato abruzzese pronto alla ripresa del torneo. Ricordiamo, 8 squadre hanno detto sì, in Abruzzo, alla ripresa del campionato e scenderanno in campo ripartendo da zero, con gare di andata e ritorno per decretare la compagine destinata ad approdare in serie D. Per le altre 8 squadre, non interessate alla ripresa delle attività, previsto il pagamento della rata d’iscrizione, un “dazio” per confermare la partecipazione al prossimo campionato di Eccellenza.

Detto questo, riportiamo la situazione in Molise. Secondo un’indagine, nella nostra regione, dovrebbero essere 12 le squadre intenzionate a riattivare i motori. Solo due società sono in dubbio, mentre 10 sono certe di tornare in campo. La Figc Molise ha in programma domani pomeriggio il Consiglio Federale dove saranno recepite le direttive nazionali (vedi il probabile blocco delle retrocessioni, i fondi destinati alle società sportive dai decreti nazionali ed altri aggiornamenti), e stilate le linee guida per la ripresa del torneo di eccellenza molisano. L’idea del presidente Di Cristinzi dovrebbe essere quella di finire il girone d’andata con le società intenzionate a giocare, si parla del 23 aprile come giorno per il ritorno in campo. A seguire play-off ad otto per decretare la vincente del campionato. Questo il quadro al momento, in attesa del Consiglio Federale in programma. Senz’altro domani sera, o al massimo giovedì mattina ci saranno news certe.

i massimi vertici del CR Molise insieme al presidente LND Sibilia

Ad ampio respiro va detto che al momento vige una pericolosa anarchia dei comitati regionali in merito alla ripresa dell’Eccellenza. Nel momento in cui il CONI ha dichiarato i tornei di Eccellenza di rilevanza nazionale, perché legati indissolubilmente alla serie D, non è possibile che i comitati di Friuli Venezia Giulia e Umbria hanno deciso autonomamente di non ripartire. In tale ottica auspichiamo un coordinamento maggiore della Lnd per scongiurare altre situazioni analoghe.

Infine in Veneto al termine della riunione con le società il Consiglio Direttivo, considerato il numero delle società favorevoli alla ripartenza, la formazione di due gironi da 8 squadre ciascuno, con gare di A/R (totale n. 14), con inizio domenica 11 aprile e conclusione domenica 20 giugno. Il Veneto chiederà alla LND, pur in presenza di un numero limitato di società partecipanti, la conferma per le promozioni in serie D di 2 societàOvviamente considerati i recuperi da effettuare, la disomogeneità del numero di gare disputate e l’impossibilità di garantire i regolari recuperi, il Consiglio Direttivo ha disposto che l’attività ripartirà ex novo senza considerare i risultati precedenti.

Potrebbe interessanti anche:

Calcio, Eccellenza, sold out le presenze al Poce di Riccia per Campobasso – Gambatesa. Firma il classe 2004 Lombari

Dopo una telenovela di qualche ora, si è giunti a stabilire la sede di Campobasso – …