Lupi in preparazione della trasferta di Montegiorgio. Al Tamburrini gli uomini di mister Cudini scenderanno in campo con il chiaro obiettivo di portare a casa l’intera posta in palio. La squadra marchigiana, guidata da mister Mengo, è una di quelle che ha giocato meno per le problematiche legate al covid 19. I rossoblu, stessi colori sociali del Campobasso, infatti, dovranno recuperare ben 4 gare. Non solo, in casa Il Montegiorgio è una squadra assolutamente temibile, dei 21 punti in classifica ben 15 sono arrivati tra le mura amiche, con una sola sconfitta interna maturata contro il Giulianova. Settimana di lavoro intenso per il Campobasso dopo un periodo medio lungo con tantissime gare giocate il mercoledì. Possibilità per lo staff tecnico di lavorare al meglio con la squadra anche dal punto di vista fisico. Fortunatamente per i lupi il calendario si è “normalizzato”, solo due i recuperi da giocare, di cui uno fissato per domenica 14 marzo contro la Recanatese. La Lnd ha deciso, giustamente, di sfruttare il turno di sosta previsto da calendario, inizialmente per la disputa del torneo Carnevale di Viareggio, kermesse poi posticipata, verosimilmente a giugno o al massimo a settembre. Dunque resta da fissare solo un recupero contro il Pineto, gli abruzzesi devono addirittura recuperare 8 gare, possibile che la data vada per le lunghe. In ordine dunque Montegiorgio, Recanatese in casa e trasferta a Piedimonte Mastese, questi i prossimi tre appuntamenti per il Campobasso.

il portiere Piga

Da verificare le scelte di Cudini, resta vivo il ballottaggio tra Rossetti e Cogliati in attacco, mentre in mediana Ladu titolare considerato lo stop di Brenci che sarà ai box per una decina di giorni, per lui un problema alla schiena. Desta preoccupazione anche il giovane portiere classe 2002 Piga, il ragazzo sardo ha rimediato un infortunio al ginocchio durante l’allenamento di ieri, nelle prossime ore ci saranno le verifiche del caso con la speranza che non sia nulla di grave. Il portiere sarà sicuramente out a Montegiorgio. Per il resto non dovrebbero esserci dubbi di formazione per il tecnico marchigiano che ha dimostrato a più riprese di preferire un 11 base rispetto al turn over, almeno in condizioni di normalità. Obiettivo allungare in classifica sul Notaresco che ieri nel recupero della 13 esima d’andata ha pareggiato contro il Tolentino 2 a 2. Abruzzesi ora a meno tre con una gara giocata in più rispetto ai lupi.

Potrebbe interessanti anche:

Calcio, Serie D, big match al Di Tella tra Vastogirardi e Samb. Per il Termoli in programma un doppio turno interno

Prima mini-fuga della stagione. La vittoria nello scontro diretto contro il Trastevere ha …