Il sindaco di Isernia, Giacomo d’Apollonio, informa d’aver già predisposto apposita ordinanza di sospensione delle attività di didattica in presenza nelle scuole della città, per due settimane, da lunedì prossimo 1° marzo.
L’atto ordinatorio del sindaco sarà formalizzato nelle prossime ore, alla luce anche dell’ordinanza emessa poco fa dal Ministro della Salute, che ha ufficializzato la zona rossa per l’intero Molise.
La decisione di ordinare la sospensione delle lezioni in presenza a Isernia, fa sapere d’Apollonio, non nasce da singole criticità locali ma da un ragionamento complessivo che ha coinvolto, in queste ultime ore, i sindaci della provincia, nonché le autorità sanitarie e scolastiche interessate. La chiusura appare necessaria sia quale azione profilattica generale rispetto ai pericoli del Covid-19 e delle sue varianti, sia quale specifica decisione finalizzata alla tutela della popolazione scolastica e alla sicurezza della mobilità degli studenti.
La chiusura, inoltre, è certamente utile per scongiurare il possibile sovraccarico dei servizi ospedalieri, che rischiano di collassare in caso di nuovi ricoveri provocati dal continuo diffondersi della pandemia, che sta preoccupando una vasta area dell’alto Molise e del territorio provinciale.

Potrebbe interessanti anche:

Covid, 178 nuovi contagi con il tasso di positività alle stelle

Sono 178 i nuovi contagi in Molise nelle ultime ore, sui 407 tamponi processati, con il ta…