Home Sport Calcio, Serie D, Campobasso in casa, Agnonese a Notaresco, stop per il Vastogirardi
Sport - 26 Febbraio 2021

Calcio, Serie D, Campobasso in casa, Agnonese a Notaresco, stop per il Vastogirardi

L’Fc Matese attende il Montegiorgio

Il Campobasso si gode il suo momento estremamente positivo. Soltanto dieci giorni fa si parlava del sonoro ko di Tolentino. Due vittorie sono state sufficienti a scacciare dei fantasmi che non appartengono onestamente a questo Campobasso. È ripartito un torneo nel torneo: quel girone di ritorno che può presentare sulla carta ostacoli maggiori. Siamo entrati nel vivo della stagione agonistica: lo stesso Cudini al termine del derby di Agnone si è sbilanciato affermando che ci troviamo nel momento decisivo del campionato. Come corollario diciamo che oggi è l’ultimo giorno utile per il mercato di quarta serie: il Campobasso ha chiuso con gli arrivi di Ladu, Rossetti e Persia senza far registrare movimenti in uscita. Fatta eccezione per Sforzini che di fatto non rientra più nei piani tecnici, ma un vero divorzio contrattuale non è stato sancito fra le parti. Un acquisto formalmente perfezionato è stato quello d Fabriani riscattato dal Notaresco che deteneva la proprietà del giocatore. La società punta, dunque, anche sul classe 2001 abruzzese: il riscatto è stato un chiaro segnale in questa direzione.

La firma di Fabbriani


Circa i nuovi: ad Agnone è stata la prima da titolare sia per Ladu che per Rossetti. Davvero importanti le prove dei due neo rossoblu che possono costituire sulla carta e, forse, anche nelle intenzioni tecniche la base per il Campobasso del futuro. Il Civitelle di Agnone ha guarito in tutti i sensi Pablo Vitali dopo circa un mese di sofferenze per infortunio ed una partita di sacrificio contro l’Aprilia. Un 2002 che ha garantito per ora tre gol e due assist non è cosa di tutti i giorni. Domenica il Castelfidardo di mister Lauro si annuncia come un avversario quanto meno ostico sulla carta. Anche all’andata lo fu riuscendo ad imporre un pareggio ai rossoblu. Contro i marchigiani non ci sarà il difensore Martino per la botta alla caviglia rimediata proprio nell’infrasettimanale di Agnone.

L’attaccante Agnonese Sosa

In generale, il momento delle molisane è molto positivo fatta eccezione per l’Agnone che ha bisogno di ritrovare se stessa. Un segnale incoraggiante fare due gol alla capolista benchè se ne siano subiti cinque. L’avversario sulla strada dell’Agnone è quel San Nicolò Notaresco che in questo momento sembra essere l’avversario più accreditato per contendere il primo posto al Campobasso.

 

Capitan Ruggieri

Il Vastogirardi osserverà un turno di stop forzato, probabilmente nel suo momento migliore. Il Pineto, prossimo avversario, è alle prese con situazioni di contagi al limite. Un numero di contagiati nell’organico preoccupante per il quale il Pineto è fermo già da quattro turni di cui uno contro il Campobasso. Il Vastogirardi in un momento di grazia collettivo e di alcuni in particolare come lo stesso Salatino, si insedia al quarto posto. Una posizione che avvicina decisamente alla salvezza diretta, obiettivo mai in discussione e che potrebbe essere raggiunto aritmeticamente con largo anticipo. Vastogirardi, dunque, ai box e di nuovo in campo il sette marzo a Rieti.

Mister Prosperi

L’Fc Matese è in un momento straordinario di forma: la squadra di Urbano non è stata minimamente intaccata dalla pausa covid di poco più di un mese. Tutt’altro. L’impressione è che ne abbia tratto grosso giovamento. L’ascesa in classifica è proseguita anche a Fiuggi dove è maturata la terza vittoria esterna stagionale. Soltanto la scorsa settimana i matesini festeggiavano quella di Vastogirardi e due giorni fa ne hanno collezionata un’altra. Un sintomo di un equilibrio di squadra ritrovato. Una spinta ottima in vista dell’obiettivo salvezza che, numeri alla mano, per l’Fc Matese dovrebbe essere a metà percorso considerati i venti punti racimolati finora.

Potrebbe interessanti anche:

Calcio, Serie D, due rinvii nel girone F. Il punto sulla 25esima giornata

La giornata numero venticinque potrebbe essere condizionata anche dalle squalifiche: ben d…