Home Apertura Campobasso, prorogata anche per la prossima settimana la sospensione delle attività didattiche per tutte le scuole cittadine
Apertura - Attualità - Evidenza - 25 Febbraio 2021

Campobasso, prorogata anche per la prossima settimana la sospensione delle attività didattiche per tutte le scuole cittadine

“Non ci sono le condizioni per allentare, nella prossima settimana, le misure preventive e cautelative messe in atto per quel che riguarda il mondo della scuola, – ha fatto sapere quest’oggi il sindaco di Campobasso, Roberto Gravina – per cui è indispensabile continuare a preservare, per quanto possibile, il sistema sanitario ed ospedaliero regionale che si sta trovando in fortissima sofferenza, prolungando anche per la settimana che andrà dal 1° al 7 marzo, la sospensione a Campobasso delle attività didattiche in presenza per gli istituti scolastici di ogni ordine e grado, siano pubblici, parificati, paritari e degli asili nido pubblici e privati e delle ludoteche.”

La decisione che il sindaco ha reso ufficiale tramite una nuova ordinanza sindacale pubblicata in mattinata, nasce dalla verifica dei dati che a livello regionale stanno maturando nel corso della settimana e che parlano di un numero di ricoveri ancora troppo alto, ben 18 soltanto ieri 24 febbraio, e di una persistenza del virus forte e diffusa sempre più su tutto il territorio molisano.

“La sospensione delle attività didattiche, così come già detto nella passata settimana, risponde anche alla manifestata esigenza di alleviare il lavoro quotidiano dei laboratori che si occupano dei tamponi e del relativo tracciamento delle catene epidemiologiche. – ha specificato Gravina – Occorre continuare a tenere alta l’attenzione in città per i comportamenti individuali e per tutte quelle che sono le misure di prevenzione assolutamente necessarie da rispettare in ogni contesto. Già dalla scorsa settimana, – ha aggiunto il sindaco – Questura e Prefettura hanno coordinato un potenziamento delle attività di controllo sul territorio cittadino insieme alla nostra Polizia Locale. Le attività in tal senso continueranno e a questo punto credo che sia chiaro a tutti quanto il rispetto delle regole sia fondamentale.”

“È necessario però adesso accelerare sull’organizzazione del programma di vaccinazione sul territorio, perché è la strada principale da percorrere per mettere in sicurezza, in tempi stretti, parti sempre più ampie della nostra popolazione. – ha detto Gravina – A tal proposito, confermo, come già fatto con le istituzioni competenti, la piena e totale disponibilità della nostra Amministrazione per ciò che concerne la logistica e la messa a disposizione di aree e locali cittadini per scopi collegati alla campagna vaccinale.”

Lo stesso sindaco di Campobasso ha effettuato diversi sopralluoghi questa mattina insieme a personale della Regione Molise per l’individuazione di un edificio di proprietà dell’amministrazione comunale da mettere a disposizione di ASREM e Regione come Centro di vaccinazione.

Potrebbe interessanti anche:

Montenero come Miami Beach: alberghi, ristoranti, ville per 3 miliardi di euro

4 alberghi, 200 ristoranti, 18 lidi e grattacieli da 25 piani. La costa di Montenero di Bi…