Home Apertura Cadavere in mare al porto di Termoli, è un uomo di 47 anni
Apertura - Cronaca - 25 Febbraio 2021

Cadavere in mare al porto di Termoli, è un uomo di 47 anni

E’ stato un operatore portuale questa mattina, all’alba, a notare un corpo che galleggiava, nelle acque davanti al molo sud est del porto di Termoli, lì nell’area tra l’imbarco per le Tremiti e i cantieri navali. L’uomo che opera nella zona degli allevamenti di cozze ha dato a quel punto l’allarme. Sul posto sono arrivati i militari della Capitaneria di porto, i vigili del fuoco, i carabinieri e la polizia. Si è capito subito che si trattasse di un cadavere.
Scattate nell’immediato, con l’intervento dei sommozzatori, le operazioni di recupero della salma.
Si tratterebbe di un uomo di 47 anni della provincia di Foggia, aveva con sé i documenti. Non lavorava al porto, né a Termoli. Da una prima impressione, si presume che il corpo non fosse da troppo tempo in acqua. Non ci sarebbero neppure segni di violenza. Però gli inquirenti vogliono capire come sia finito lì. La prima ipotesi è quella di un gesto volontario ma non sono escluse altre piste.
Al vaglio eventuali denunce di scomparsa provenienti dalla zona del Foggiano. Il comandante della Capitaneria, Amedeo Nacarlo, sta valutando tutto.
La salma è stata trasferita all’obitorio di Termoli e prima di ogni altro esame è stata sottoposta al tampone per verificare un’eventuale positività al Covid.

Potrebbe interessanti anche:

La Croazia vista dal Molise, evento raro immortalato da foto

“Era solo una credenza, molti ne parlavano, ma ora e’ realta’”. E&…