Home Attualità Radio Europa 1, il grande ritorno. Un gruppo di giovani riaccende i microfoni della storica radio di Trivento
Attualità - Evidenza - QD - Senza categoria - Trivento - 23 Febbraio 2021

Radio Europa 1, il grande ritorno. Un gruppo di giovani riaccende i microfoni della storica radio di Trivento

Radio Europa 1, il grande ritorno. Un gruppo di giovani riaccende i microfoni della storica radio di Trivento. Chiunque abbia vissuto la Trivento anni 80 non potrà mai dimenticare la storica Radio Europa 1 ed il vuoto che rimase nel cuore di tutti noi dopo la sua chiusura. Radio Europa era il social dell’epoca, il mezzo per potersi sentire vicini anche se lontani, la compagnia sempre presente nelle nostre case e nelle nostre auto. Sì sa, però, il tempo rimargina ogni ferita e tutti ci avevamo messo una pietra sopra, così come il cuore in pace. Rimanevano solo fantastici ricordi e attimi passati insieme a tutta la nostra comunità. Chi avrebbe mai immaginato che nel 2020 tre giovani ragazzi potessero riportare alla luce questi ricordi lontani ed impolverati ormai da anni. Parliamo di Gianmarco Meo, Enrico Pavone e Francesco Marzini: tutti e tre nati quando Radio Europa 1 già non esisteva più. Hanno reso omaggio alla nostra storica radio riportandola in vita sotto forma di Podcast ed interpretandola in chiave moderna. Ogni Lunedì sera alle ore 21:30 sono in diretta video Live su Facebook e sui social, ogni volta con ospiti diversi di fama regionale e nazionale. Ieri sera Lunedì 21 Febbraio 2021 la Prima Puntata della Seconda Stagione, che ha visto l’ingresso di una quarta conduttrice: Rachele Del Borrello. Andiamoli a conoscere più da vicino: Gianmarco Meo, 24 anni, vive a Trivento. Fin da bambino grande appassionato di musica, si diverte a strimpellare la chitarra. Approda su Facebook nel 2017 conducendo la rubrica “L’Angolo della Musica”. Nel 2019 ha presentato il Cantabimbo. Arbitro di calcio e studente di giurisprudenza. Enrico Pavone in arte “Vaga”, 25 anni, è un triventino e molisano doc, ma che vive fra le montagne del Trentino. Cantautore da quando aveva 13 anni, è un rapper della band Senza Guinzaglio. Collaboratore della ROS group, lavora con etichette discografiche, aziende, organizzazioni e privati come regista e consulente artistico. Francesco Marzini in arte “Moic”, 26 anni, vive a Roccavivara ed è un Graphic Designer e Digital Marketer. Rapper della band Senza Guinzaglio è da sempre attivo sul territorio nell’organizzazione di eventi musicali e non, sia in ambito pubblico che privato. Rachele del Borrello, 27 anni, lavora come biotecnologa a Milano, ma il suo cuore appartiene al Molise. Miss Equilibria Molise nel 2015, si qualifica fra le prime cinque ragazze di Miss italia. Suo padre le trasmette la passione per la musica. Le piace cantare e suonare la chitarra. Ha condotto un programma di cucina e presentato eventi in diversi comuni molisani. A loro abbiamo rivolto qualche domanda.

Come è nata l’idea di riportare in vita Radio Europa 1?

 Pensiamo sia stato un po’ il destino ed un susseguirsi incredibile di eventi concatenanti. Gianmarco da tempo andava in onda con le sue consuete dirette “Angolo della musica” e Francesco voleva dargli una mano per farle evolvere graficamente. Nello stesso periodo Enrico aveva in mente di creare un programma da mandare in onda su Twich. Chiacchierando al bar è nata questa idea di fondere le nostre competenze, e dato che molti da sempre ci raccontavano aneddoti sulla storia Radio Europa 1, abbiamo deciso di creare un qualcosa che non valorizzasse solo noi, ma anche la nostra terra e la nostra gente. Da poco si è unita a noi anche Rachele per darci una mano, lei vive a Milano lontano da casa ma porta sempre il Molise nel cuore, imparerete a conoscerla nelle prossime puntate.

Che tipo di Format proponete al pubblico?

Il nostro è un format che alterna momenti di ironia ad altri di serietà. Ci piaceva l’idea di creare un programma che portasse il sorriso alle persone, dato anche il momento che stiamo vivendo tutti. Allo stesso tempo però, dare anche spazio ad artisti e personalità che hanno tanto da raccontare tramite delle interviste che noi amiamo chiamare “chiacchierate”. Le nostre dirette possono durare anche 3 ore, quindi esistono diversi format anche all’interno di una sola puntata, per questo invitiamo tutti a seguirle integralmente per poter comprendere al meglio la nostra mission.

Che tipologia di ospiti avete avuto fin ora?

Finora abbiamo avuto artisti di grande talento, prettamente cantanti, rapper, registi ma anche svariati comici di fama nazionale. Ci piace variare e siamo pronti ad invitare ospiti che appartengono a vari ambiti dalla musica, allo sport, all’arte ecc l’importante è che ci sia una storia vera da raccontare. I nostri ospiti fissi sono tutti gli amici che ci videochiamano da casa rendendo le nostre puntate ricche di divertimento. Alcuni di loro hanno creato dei veri e propri personaggi iconici di Radio Europa 1, tra questi ci sono: i “Capitani”, il nostro “Colonello Meteo” e gli amici di Miranda Production con il “Tg Cing”, una versione in chiave ironica del più famoso telegiornale nazionale. E’ questo ciò che più ci piace e che vogliamo per la nostra radio, rendere partecipe dei nostri appuntamenti tutte le persone che ci seguono e che ci supportano, perché Radio Europa 1 è libera, ed è la voce specialmente di chi non ha voce.

Le persone posso interagire con voi durante le dirette, come riuscite a coinvolgerle?

La vera forza del nostro format sta proprio nell’interazione con il pubblico. Chi ci guarda ha, in ogni momento, l’opportunità di commentare ed intervenire in videochiamata in diretta e quindi e di fare parte di una comunità sempre più numerosa e trasversale. Poi, al di fuori delle dirette, tramite i canali social Instagram e Telegram li coinvolgiamo spesso tramite stories e contest dedicati a loro, ed anche con speciali giochi e quiz.

Grazie al vostro Podcast si è sentito parlare di Trivento e del Molise un po’ in tutta italia, dove volete arrivare?

Noi non abbiamo limiti. Il nostro Podcast nasce per omaggiare la storica radio e la nostra terra, però la nostra ambizione massima è quella di poter costruire nel tempo un programma che possa consolidarsi anche a livello nazionale. Grazie alle statistiche sappiamo che oltre a Trivento e nel Molise ci seguono anche in altre zone d’Italia e spesso anche dall’estero. In totale ogni puntata viene vista in media da 5-10.000 persone, è già un bel traguardo per essere agli inizi del progetto. Al momento gestiamo il tutto nel nostro tempo libero, anche se questo richiede anche dei sacrifici a volte poiché non abbiamo sponsor e tutto ciò che potete vedere è frutto della nostra creatività. Anzi approfittiamo dell’occasione per dire ai vostri lettori che chi vuole contribuire a portare in alto il nome di Trivento e del Molise è il benvenuto nella nostra squadra.

Come è possibile seguire le vostre puntate?

Le nostre puntate sono visibili in diretta il Lunedì sera dalle ore 21:30 sulla nostra pagina Facebook @radioeuropauno e sul nostro canale Twich. Al termine delle dirette l’intera trasmissione può essere sempre visualizzata in differita ed è possibile trovarla facilmente nella home della nostra pagina facebook. Vi invitiamo tutti a seguirci, insieme ne vedremo delle belle.

 

 

Potrebbe interessanti anche:

Protezione civile, predisposta ordinanza di proroga per infermieri e operatori socio-sanitari. Toma: “Richiesta accolta”

Proroga fino al 31 luglio 2021 dei contratti di lavoro autonomo, anche di collaborazione c…