Home Attualità Calenda scrive ai vertici della sanità molisana: “Attivare le prenotazioni ai vaccini anti-Covid anche per diversamente abili e soggetti fragili”
Attualità - Evidenza - Politica - Regione - 23 Febbraio 2021

Calenda scrive ai vertici della sanità molisana: “Attivare le prenotazioni ai vaccini anti-Covid anche per diversamente abili e soggetti fragili”

Attivare le prenotazioni sulla piattaforma della Regione Molise per la vaccinazione anti covid-19 anche per i soggetti fragili (diversamente abili e affetti da patologie gravi) e i loro caregiver. Questa la richiesta inoltrata dal Vice Presidente del Consiglio Regionale, Filomena Calenda, al commissario ad acta alla Sanità, Angelo Giustini, al sub-commissario Ida Grossi, ai vertici dell’Asrem e alla Direzione Salute della Regione Molise. “Nelle ultime settimane in Molise si sta assistendo ad un aumento dei casi di pazienti affetti da Covid-19, una recrudescenza legata anche alla diffusione della cosiddetta variante inglese – ha spiegato Calenda. Le categorie più fragili sono anche quelle più a rischio, considerato che il contagio potrebbe avere conseguenze devastanti. Motivo per cui già lo scorso 18 novembre era stata approvata una mozione a mia firma in cui sottolineavo l’urgenza di vaccinare i molisani non autosufficienti. Ad oggi, però, in Molise, questi soggetti ancora sono esclusi dalle prenotazioni. Ho portato all’attenzione del commissario ad acta l’esempio di altre regioni, come l’Emilia Romagna, dove contestualmente agli over 80 si sta provvedendo ad inoculare il vaccino anche ai diversamente abili. In Abruzzo, inoltre, da oltre venti giorni i cittadini affetti da patologie gravi hanno potuto segnalare la disponibilità a sottoporsi alla vaccinazione. Spero che questo accada in tempi brevi anche sul nostro territorio – ha concluso Calenda –, affinché le categorie più fragili possano vedersi garantito il diritto alla salute”.

Potrebbe interessanti anche:

Covid, strage senza fine: ancora tre vittime. Situazione drammatica sul fronte dei ricoveri: altri 18

Ormai i decessi sono diventati una terribile e drammatica costante da settimane, in Molise…