Home Apertura Covid, raddoppiano positivi e ricoverati. Tasso di mortalità più alto tra le regioni del sud
Apertura - Cronaca - 22 Febbraio 2021

Covid, raddoppiano positivi e ricoverati. Tasso di mortalità più alto tra le regioni del sud

Pazienti trasferiti fuori regione perché non ci sono più posti, età delle vittime che si abbassa, numero dei positivi che raddoppia in un mese così come raddoppia quello dei ricoverati. E’ questa la fotografia della pandemia in Molise negli ultimi trenta giorni.
Partiamo dai contagi. Un mese fa, a metà gennaio, erano 345 alla settimana con un tasso di positività del 7,6. Ora sono 638 negli ultimi sette giorni con un tasso di positività del 10,4. Continua a salire anche il numero dei tamponi processati: nell’ultima settimana sono stati 6.114, un mese fa erano 4.512.
Per quanto riguarda i contagi dei comuni, questa è la situazione attuale: tutto rosso nel basso molise, ci sono invece una trentina di comuni, soprattutto concentrati in provincia di Isernia, senza casi. Il record del contagio è a Termoli con 326 positivi. Seguono Campobasso con 173 e Campomarino con 164. Da segnalare anche i 65 casi di Larino, i 61 di Santa Croce Di Magliano, i 59 di San Martino in Pensilis e Isernia.
Questa invece è la situazione dei ricoveri: un mese fa al Cardarelli c’erano 58 ricoverati, oggi in ospedale ci sono 110 persone (compresi i pazienti che si trovano al San Timoteo di Termoli e al Gemelli Molise). A questi vanno aggiunti inoltre quei malati che negli ultimi giorni sono stati trasferiti in altre regioni.
Infine i decessi. Ad ormai un anno dalla prima vittima in Molise, era il 9 marzo, questo l’andamento mese per mese: appena 23 vittime nella prima ondata, poi zero decessi per tre mesi e infine l’impennata dell’ultimo periodo. Impressionante la concetrazione: quasi il 93 per cento dei decessi in Molise è avvenuto negli ultimi tre mesi con febbraio che si avvia ad essere il peggiore di tutti con un parziale, ad oggi, di quasi 70 deceduti. Nel dettaglio: 80 morti a novembre, 72 a dicembre e 76 a gennaio.
Ma in Molise – si chiedono in molti – si muore di più rispetto alle altre regioni? Ecco i dati aggiornati a metà gennaio: al nord la situazione peggiore con 195 morti ogni 100mila abitanti in Valle D’Aosta, 139 in Friuli, 116 in Veneto, 91 in Lombardia. Al centro-sud dati molto più bassi, ma è il Molise che tra le regioni del meridione ha il dato peggiore con 67 morti ogni 100mila abitanti. Tanti se confrontati, per esempio, con i 49 della Campania o i 22 della Calabria.

Potrebbe interessanti anche:

Covid, strage senza fine: ancora tre vittime. Situazione drammatica sul fronte dei ricoveri: altri 18

Ormai i decessi sono diventati una terribile e drammatica costante da settimane, in Molise…