La battaglia al Covid passa anche tra la popolazione anziana, quella più fragile che va protetta, preservata. Una battaglia che, oltre al rispetto delle regole che abbiamo imparato a conoscere e rispettare (uso della mascherina, distanziamento personale e igiene delle mani) si vince con il vaccino. La risposta della popolazione over 80 c’è stata, con oltre novemila prenotazioni arrivate sul portale dell’Asrem all’indomani dell’apertura dei termini di iscrizione. Così questa mattina, a Campobasso, sono partite le prime vaccinazioni per gli anziani. 180 dosi Pfizer previste per la giornata di oggi nel capoluogo.
Al Cardarelli in tanti si sono presentati alla chiamata, accompagnati da familiari e parenti. All’uscita, dopo aver ricevuto la prima dose, si sono mostrati  tutti tranquilli, soddisfatti per essere riusciti a vaccinarsi.
Una lezione di buonsenso e di civiltà offerta dalle persone anziane che non vogliono rinunciare ad una vita serena, ad un graduale ritorno alla normalità. Un diritto che appartiene a tutti, giovani o anziani che siano. Ma per riprenderci la nostra vita, hanno detto proprio i nostri nonni, occorre vaccinarsi. Solo così, ne verremo fuori. Tutti.

Potrebbe interessanti anche:

33ª edizione della Fiera del Tartufo Nero a San Pietro Avellana il 13 e 14 agosto

Il prezioso oro nero della terra molisana protagonista il 13 e 14 agosto di uno degli appu…