Il Consorzio del Nucleo industriale riconsegna l’area P.I.P. al Comune di Trivento, il sindaco Corallo si oppone fermamente. Con una nota rivolta al Presidente Toma e al Consorzio industriale Bojano-Campobasso, il primo cittadino Pasquale Corallo respinge al mittente la riconsegna dell’area P.I.P. di Piana D’Ischia e chiede un incontro urgente. “ Si fa seguito alla nota acquisita al protocollo dell’Ente in data odierna, 1° febbraio 2021, con la quale il Commissario del Consorzio del Nucleo Industriale comunica la restituzione dell’Area P.I.P. Piana D’ Ischia del Comune di Trivento all’ Amministrazione comunale – si riporta nella nota del sindaco Corallo – Il Comune di Trivento nella situazione attuale, pur avendo conoscenza diretta dell’area in questione, che negli ultimi anni versa in uno stato di quasi totale abbandono con notevoli disservizi per le aziende che la occupano, un sistema viario, idrico e depurativo obsoleti e fatiscenti, non è nella condizione di poter gestire tecnicamente ed amministrativamente l’area industriale e tanto meno di poterne sviluppare la capacità di offrire servizi alle imprese insediate, tenendo anche in considerazione che con le esigue somme di bilancio disponibili riesce a stento a far fronte alle notevoli criticità già presenti sul resto del territorio comunale. Quest’ Ente si oppone fermamente alla riconsegna dell’area industriale nelle attuali condizioni di fatiscenza delle infrastrutture presenti e senza la certezza dell’assegnazione di fondi per la realizzazione di interventi di messa in sicurezza. Pertanto, facendo seguito anche all’incontro tenutosi, insieme all’assessore ai Lavori pubblici Angelo Lomastro, con il Presidente della Giunta Regionale in data 20/01/2021, si chiede urgentemente la convocazione di un tavolo tecnico con gli enti in indirizzo volto a definire il futuro dell’area industriale del Comune di Trivento, concretizzando le promesse di finanziamento citate e analizzando tutti i fattori che hanno portato ad una gestione fallimentare con conseguenti considerevoli perdite di esercizio. Dovranno essere risolti – chiude la nota di Corallo – tutte le questioni inerenti l’area industriale e non solo la semplice riconsegna di un’area industriale”.

Potrebbe interessanti anche:

Monitoraggio covid, in Molise indicenza torna a scendere

Il Molise resta tra le regioni a rischio ‘moderato’, l’incidenza è in calo, l’…