“Ricordare per non dimenticare, testimoniare affinche’ le giovani generazioni comprendano che la conoscenza della Shoah sia un dovere morale e civile. E’ necessario abbandonare l’indifferenza, prendere parte, dibattere, meditare perche’ non venga sottovalutato un periodo storico caratterizzato dall’orrore di cio’ che e’ stato uno dei piu’ grandi genocidi, se non il piu’ grande, che la storia annoveri e di cui si abbia contezza. Accadimenti raccapriccianti che resteranno impressi nella memoria di ognuno di noi”. Cosi’ il presidente della Regione Molise, Donato Toma, in occasione del ‘Giorno della Memoria’ che si celebra oggi. Violenza, terrore, atrocita’ non hanno confini territoriali, temporali e ideologici. La memoria, la ricostruzione fedele degli eventi, l’introspezione dei fatti filtrati da un patrimonio di democrazia acquisito e consolidato, la maturita’ e la consapevolezza che taluni abomini non debbano piu’ accadere e occorra essere sempre vigili per prevenirne eventuali recrudescenze – ha aggiunto – sono sicuramente motivo di crescita e miglioramento per la societa’ e attualizzano, al di la’ del ricordo, il messaggio profondo insito nella celebrazione di questa giornata”.

Potrebbe interessanti anche:

Tragico incidente a Poggio Sannita: uomo di Agnone muore investito dalla sua auto

Tragico e sfortunato incidente nell’agro di Poggio Sannita. Un anziano di Agnone si era so…