Home Cronaca Estorsione aggravata e continuata nei confronti di un medico, una coppia di Campobasso finisce agli arresti domiciliari
Cronaca - Evidenza - 27 Gennaio 2021

Estorsione aggravata e continuata nei confronti di un medico, una coppia di Campobasso finisce agli arresti domiciliari

Sono finiti agli arresti domiciliari con l’accusa di estorsione ai danni di un medico beneventano, che opera in Molise: sono un uomo e una donna, residenti a Campobasso. Lei, 60 anni del capoluogo; lui, pugliese di 56 anni, originario del foggiano. Entrambi con precedenti. L’operazione è stata condotta in breve tempo dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile. E’ stato il professionista a denunciare i due. Da dicembre era vittima di una escalation di richieste di denaro, giorno e notte, sempre più alte, come hanno spiegato il capitano Antimo Ventrone, Comandante della Compagnia Carabinieri di Campobasso e il comandante del Nucleo Operativo e Radiomobile Andrea Manzo.
La 60enne aveva contattato il medico per seguire una pratica per l’assegnazione dell’invalidità. Dalla richiesta di aiuto all’estorsione il passo è stato breve. La coppia ha approfittato di una situazione particolare che l’uomo stava vivendo. Una situazione di malattia all’interno del nucleo familiare che lo ha esposto alla pressione della coppia. All’inizio, a dicembre, si era anche dimostrato disponibile, poi la situazione è precipitata e non riusciva a fronteggiare richieste di denaro sempre più alte, diverse centinaia di euro.
Il medico si è rivolto, infine, ai Carabinieri che in poco tempo hanno messo in campo azioni di pedinamento e sono arrivati a stringere il cerchio attorno ai due. Volevano 400 euro per l’acquisto di un dispositivo economico. Il medico si è affidato ai militari che hanno fotocopiato e segnato le banconote. Si sono appostati nel parcheggio di un supermercato dove sarebbe dovuto avvenire l’incontro e la cessione di denaro. Appena l’operazione si è conclusa, i Carabinieri sono intervenuti trovando la cifra nelle disponibilità della coppia. Ce l’aveva l’uomo. Per entrambi è scattata la denuncia per estorsione aggravata e continuata e sono finiti ai domiciliari.

Potrebbe interessanti anche:

Campomarino: salta il tampone per mancanza di personale Asrem, cittadini esasperati

Tra i paesi più colpiti dalla variante inglese c’è Campomarino, che finora ha pagato…