Il Molise, con l’indice rt più alto d’Italia, resta in fascia gialla. Un dato preoccupante che impone la massima attenzione. “Era un dato che ci aspettavamo – ha commentato il presidente della Regione Toma – In sostanza è la fotografia di quello che è successo la scorsa settimana, quando sono stato costretto ad introdurre ulteriori misure restrittive come quella del divieto dell’uccisione e la macellazione dei maiali in casa. Una situazione che monitoriamo costantemente, tant’è che ho inserito nel tavolo Covid anche l’Ufficio scolastico regionale, per avere dati aggiornati anche sulle scuole”. Dunque attenzione massima in tutta la regione, mentre prosegue la campagna vaccinale. “Allo stato attuale abbiamo somministrato 6600 vaccini – ha spiegato il governatore – Ora ci troviamo nella fase dei richiami. Lunedì arriveranno 300 dosi del vaccino Moderna e 1170 di quelle prodotte da Pfizer. Se tutto procederà senza intoppi entro tre, quattro mesi, avremo vaccinato gran parte della popolazione. Ma è delle risorse umane che abbiamo bisogno. Il commissario Arcuri ha promesso l’invio, nei prossimi giorni, in Molise di personale che si occupi della somministrazione dei vaccini. Restiamo in attesa”, ha concluso Toma.

Potrebbe interessanti anche:

Auto investe due donne a Campobasso, ricoverate al Cardarelli

Incidente stradale questa sera poco dopo le 19 in via XXIV maggio a Campobasso, nella part…