Home Attualità Macchia d’Isernia: contagi in aumento in paese. Il sindaco Martino: “Dobbiamo essere responsabili”.
Attualità - Evidenza - Provincia di Isernia - 21 Gennaio 2021

Macchia d’Isernia: contagi in aumento in paese. Il sindaco Martino: “Dobbiamo essere responsabili”.

Arrivano dal comune di Macchia d’Isernia le raccomandazioni del Sindaco Giovanni Martino, alla sua cittadinanza, riguardo l’inosservanza delle norme anti-covid e sull’aumento dei contagi riscontrato nell’ultimo periodo.

“Siamo costretti, nostro malgrado, a registrare un crescendo di contagi sul nostro territorio. La situazione è costantemente monitorata, abbiamo provveduto a ricostruire la catena dei contatti dei positivi accertati ed adottato tutte le misure previste dai protocolli sanitari in vigore. Le circostanze verificatesi negli ultimi giorni, spiace dirlo, sono frutto anche di comportamenti poco responsabili e assolutamente ingiustificabili. Esortiamo tutti a non abbassare la guardia ed a tornare ad atteggiamenti consoni ed appropriati al momento di difficoltà che ci troviamo ad affrontare.  Ribadiamo, come fatto già in altre occasioni, che per limitare la diffusione del virus, oltre alle leggi e all’organizzazione, è indispensabile il buon senso, l’impegno e la collaborazione di tutti.

Evitiamo allarmismi e comportiamoci in modo responsabile e rispettoso delle regole, solo in questo modo riusciremo ad arrestare la crescita dei contagi e a sconfiggere questo infimo nemico. Concentriamoci sulla attività essenziali ed importanti e limitiamo la nostra socialità; sacrifici necessari per preservare il prosieguo delle attività fondamentali ed evitare nuove ed ulteriori misure restrittive. A nome dell’intera comunità di Macchia d’Isernia, esprimo solidarietà a tutte le persone colpite da contagio ed alle loro famiglie, che stiamo supportando nelle varie necessità che quotidianamente si manifestano”.

Potrebbe interessanti anche:

Il Covid fa un’altra vittima: muore l’ex Sindaco di Pescopennataro

Il Covid continua ad abbattersi duramente sulle vite dei cittadini molisani. La recente im…