Home Attualità Isernia, nascondeva la droga nel garage: spacciatore arrestato dalla polizia
Attualità - Cronaca - Evidenza - Isernia - 19 Gennaio 2021

Isernia, nascondeva la droga nel garage: spacciatore arrestato dalla polizia

Isernia e Venafro nel mirino dell’Ufficio Investigativo nell’ottica della repressione dello spaccio di stupefacenti che spesso coinvolge giovanissimi purtroppo non solo come assuntori.

Nascondeva l’eroina nel garage pensando che fosse un posto sicuro. In realtà lo spacciatore isernino non aveva fatto i conti con la squadra mobile che, dopo aver trovato la droga, lo ha arrestato e confinato ai domiciliari.

Gli agenti della squadra mobile, a seguito della perquisizione, hanno rinvenuto 15 grammi di eroina, un bilancino di precisione e materiale per il taglio e per il confezionamento in dosi dello stupefacente, destinato alla piazza isernina e che avrebbe fruttato un ingente somma di denaro.

Nell’immediatezza, l’uomo è stato tratto in arresto e posto agli arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.
L’eroina era già stata oggetto di un altro sequestro, non collegato a questo, avvenuto la settimana prima ad Isernia: dopo un controllo, infatti, sempre nella parte residenziale del capoluogo, è stata denunciata per detenzione a fini di spaccio, una giovane donna trovata in possesso di 4 grammi di eroina.
I controlli hanno riguardato anche il centro storico isernino, dove è stato sanzionato un extracomunitario per possesso di hashish: allo stesso è stata anche ritirata la patente di guida.
Invece a Venafro, nel centro storico, durante un apposito servizio, sono stati rinvenuti e sequestrati 20 grammi di hashish che erano stati abbandonati poco prima da ignoti, per non incappare in responsabilità penali.
In circa 10 giorni la Squadra Mobile ha controllato 20 persone e sono state effettuate mirate perquisizioni personali, locali e veicolari.

Potrebbe interessanti anche:

Campomarino: salta il tampone per mancanza di personale Asrem, cittadini esasperati

Tra i paesi più colpiti dalla variante inglese c’è Campomarino, che finora ha pagato…