Aveva derubato della pensione e di un anello che portava al dito un anziano, appena uscito dell’ufficio postale. Una vera e propria aggressione che, proprio per le modalità con cui è stata messa a segno, ha destato preoccupazione tra i cittadini. L’anziano, infatti, era appena salito a bordo della sua utilitaria quando il rapinatore, un 23enne residente a Termoli con precedenti, lo ha immobilizzato e costretto, sotto la minaccia di un coltello, a sdraiarsi all’interno dell’auto. L’episodio, a Termoli, il 28 novembre, al quale ha assistito un cittadino che ha immediatamente chiamato la polizia che ha soccorso l’anziano ma non è riuscita a bloccare il giovane che nel frattempo era riuscito a fuggire. L’arresto, ieri, nel primo pomeriggio, su disposizione
della Procura della Repubblica del tribunale di Larino. Il giovane, con reati specifici, è stato rinchiuso nel carcere di Vasto. Deve rispondere di rapina aggravata e lesioni personali aggravate. I particolari illustrati nel corso di una conferenza stampa organizzata a Campobasso dal questore Conticchio.

Potrebbe interessanti anche:

Dopo due anni di stop dovuto alla pandemia, l’associazione Notti Mediterranee di Roccavivara presenta il programma delle iniziative 2022

Dopo due anni di stop dovuto alla pandemia, l’Associazione Notti Mediterranee di Roccaviva…