Home Attualità Click day agevolazioni Covid, il Tar accoglie il ricorso presentato dall’avvocato Massimo Romano per conto di una ditta esclusa
Attualità - Cronaca - Evidenza - 16 Gennaio 2021

Click day agevolazioni Covid, il Tar accoglie il ricorso presentato dall’avvocato Massimo Romano per conto di una ditta esclusa

Il Tar Molise ha accolto il ricorso proposto dal un noto brand nazionale Calzedonia Tezenis, con catene di punti vendita presenti anche in Molise, e sospeso il provvedimento della Regione di esclusione della domanda dalle agevolazioni per l’emergenza Covid assegnate con il bando click day.
Ora la Regione dovrà riesaminare la domanda della ricorrente e le motivazioni dell’esclusione, tenuto conto dei motivi proposti con il ricorso e già ritenuti attendibili dal Giudice Amministrativo.
La Regione aveva, infatti, deciso di escludere la ditta dai contributi, avendo rilevato l’indicazione, nella visura camerale, di codici ATECO non sospesi dalla normativa emergenziale, ritenendo che tale elemento fosse di per sé ostativo e preclusivo all’accesso alle agevolazioni.
Motivazione contestata dalla ditta che ha quindi proposto ricorso al Tar assistita dall’Avv. Massimo Romano, il quale ha sostenuto e provato che le attività non sospese non corrispondessero a quella principale e che oltretutto non generassero un fatturato significativo, ottenendo la sospensione del provvedimento sfavorevole.
Il Tar Molise ha infatti condiviso le tesi difensive, ritenendo che l’avviso pubblico, “non consente di escludere dal beneficio in parola gli operatori economici che, pur avendo sospeso il codice ATECO corrispondente all’attività effettivamente esercitata, hanno attivi codici ATECO relativi ad attività non esercitate al momento dell’entrata in vigore del predetto d.p.c.m. o comunque relativi ad attività del tutto marginali, tali da avere una incidenza economica assolutamente irrisoria rispetto alla principale attività svolta”, richiamando altresì “i principi di collaborazione e buona fede” introdotti dal recentissimo Decreto Semplificazioni (DL 76/2020), tali da “indurre l’amministrazione, nel corso del procedimento, ad attivarsi per richiedere tutte le informazioni che siano necessarie per una completa valutazione delle istanze dei privati”.
Una pronuncia importante, che segna principi giurisprudenziali applicabili anche ad altri giudizi e risponde all’esigenza di pubblico interesse di sostenere l’economia nella fase emergenziale.

Potrebbe interessanti anche:

Il Covid fa un’altra vittima: muore l’ex Sindaco di Pescopennataro

Il Covid continua ad abbattersi duramente sulle vite dei cittadini molisani. La recente im…