Home Apertura Sanità, infiamma la protesta davanti al Cardarelli. Chieste le dimissioni a politici e vertici Asrem
Apertura - Attualità - Cronaca - Evidenza - Politica - 14 Gennaio 2021

Sanità, infiamma la protesta davanti al Cardarelli. Chieste le dimissioni a politici e vertici Asrem

Giornata rigida ma temperatura alle stelle questa mattina davanti all’ospedale Cardarelli di Campobasso dove si sono dati appuntamento comitati, movimenti e sindacati, riuniti per protestare contro i limiti strutturali della sanità regionale. Chieste a gran voce le dimissioni degli attori politici e dei gestori del comparto sanità. Molte le accuse: dalla gestione della pandemia in corso, dalla mancata adozione del centro Covid dedicato al Vietri di Larino, dalla presunta promisquità del Cardarelli all’interno del quale sono scoppiati in questo giorni i contagi sia nel reparto di chirurgia che in quello di medicina. A scendere in campo, tra gli altri, anche gli operai del sindacato Soa

Davanti al Cardarelli anche il comitato vittime del Covid. Anche da loro arriva la richiesta di una radicale inversione di tendenza, le dimissioni dei vertici regionali e Asrem e la rinnovata accusa di pazienti a loro dire morti senza la dovuta assistenza.

Oltre a quella davanti al Cardarelli, un’altra protesta legata al mondo della Sanità si è svolta davanti al Consiglio regionale dove a manifestare sono stati glui operatori sanitari contrattualizzati a partita iva, infermieri e operatori socio sanitari giunti ormai al terzo rinnovo contrattuale, in scadenza il prossimo 31 marzo. Sulla base del decreto cura Italia, chiedono di essere stabilizzati attraverso una vera e propria assunzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Il mercato delle vacche

Di Angelo Persichilli Credo sia stato Luca Goldoni a scrivere nel suo libro “Colgo l’occas…