Home Apertura Lunedì si torna a scuola: le ultime decisioni di Toma e dei sindaci
Apertura - Cronaca - 13 Gennaio 2021

Lunedì si torna a scuola: le ultime decisioni di Toma e dei sindaci

Si torna in classe, da lunedì. Ora è certo, dopo l’analisi dei dati del Tavolo Covid, è stato lo stesso presidente Toma ad annunciare la ripresa delle lezioni il 18 gennaio, allo scadere cioè della precedente ordinanza.

In molti comuni i bambini dei nidi, delle materne e delle elementari avevano già ripreso a frequentare gli istituti, ad eccezion fatta per i paesi nei quali i contagi hanno avuto un’impennata.

I dati epidemiologici e organizzativi, è stato annunciato al tavolo Covid, rendono possibile al momento l’inizio delle attività scolastiche in presenza per lunedì. Per gli studenti delle scuole superiori, la didattica a distanza continuerà al 50 per cento, in base alle classi . Per il resto, gli alunni delle elementari e delle medie torneranno tra i banchi dopo quasi un mese di assenza.

Con la supervisione delle due Prefetture, è stato già messo a punto un piano dei trasporti: saranno aggiunte 85 corse in provincia di Campobasso e 25 in quella di Isernia. Il piano è dimensionato per una presenza del 75per cento e, quindi, può sostenerne una al 50 per cento.

La Cigl ha chiesto controlli per studenti e lavoratori, oltre a presidi sanitari nelle scuole con un collegamento più capillare con l’Asrem. Tamponi rapidi in caso di positività, mascherine per tutti e a Toma di farsi portavoce della necessità di inserire il personale della scuola tra le categorie da vaccinare.

Resta data facoltà ai sindaci di emettere provvedimenti restrittivi, nel caso di eventuali situazioni di emergenza. Nessun problema per la riapertura a Campobasso. In città, ha reso noto palazzo San Giorgio, gli attualmente positivi sono circa 120. Una situazione – ha commentato il sindaco Gravina – che rende possibile la riapertura di tutte le strutture, dai nidi alle superiori, per lunedì 18.

Scenario analogo a Isernia e a Termoli, dove alcuni istituti hanno riaperto già da qualche giorno.

Resta in vigore la decisione del sindaco di Sant’Elia a Pianisi, dove c’è il cluster più importante, con 125 positivi in 33 diverse famiglie, con le scuole che rimarranno chiuse fino al 29 gennaio.

Da oggi, scuole chiuse per 7 giorni a Ripalimosani, per l’impennata di casi dovuta, pare, ai festeggiamenti della sera di San Silvestro.

Qui, se la situazione non peggiorerà, i ragazzi torneranno in classe il 20 gennaio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Evasione fiscale, maxi frode fiscale carosello nel settore hi-tech. Sequestri anche in Molise

Scoperto un sodalizio criminale che aveva ideato una complessa “frode carosello̶…