Home Attualità Agnone, Caracciolo: Ascensore fuori uso da tre settimane, i disagi continuano

Agnone, Caracciolo: Ascensore fuori uso da tre settimane, i disagi continuano

Una barriera architettonica imprigiona un giovane paziente disabile del “San Francesco Caracciolo” proprio quando il sottosegretario della Regione Molise, Roberto Di Baggio, annuncia che sono stati ripartiti oltre 300mila euro tra i Comuni molisani per l’eliminazione e il superamento delle barriere architettoniche.

Siamo al 22 dicembre 2020: ascensore fuori uso al “Caracciolo” e papà costretto a portare in braccio il suo figlio disabile fino al laboratorio analisi per un prelievo di sangue. Due giorni fa l’11 gennaio 2021 si ripete la scena: ascensore fuori uso al “Caracciolo” e papà costretto a portare in braccio il suo figlio disabile fino alla Radiologia, al secondo piano, per un esame. E’ successo che a distanza di venti e più giorni dalla segnalazione di un guasto tecnico a carico dell’unico ascensore a disposizione degli utenti dell’ospedale di Agnone, il problema non sia  stato risolto.

A combattere la battaglia per i diritti dei pazienti altomolisani è, ancora una volta, Nicola Di Filippo da Poggio Sannita e il suo ragazzo Manuel, insieme alla sua e loro carrozzina. Manuel è un giovane disabile e aveva necessità di una radiografia. Un esame piuttosto banale che si è trasformato in un problema insormontabile a causa di quell’ascensore che non funziona da tre settimane. Manuel, in carrozzina, non sarebbe mai arrivato al secondo piano se non ci fosse stato il suo  papà a portarlo in braccio fino al laboratorio di radiologia.

Venti giorni dopo dunque l’ascensore è sempre rotto, il pezzo di ricambio non è pervenuto. Restano però le difficoltà del giovane paziente di Poggio Sannita con evidenti problemi di deambulazione  per avere accesso alle cure mediche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Vincenzo Cimino, Presidente Ordine dei Giornalisti Molise: “Una mascherina griffata per tutti i colleghi”

Un piccolo omaggio griffato per tutti i giornalisti impegnati sul campo, soprattutto  dura…