Un ennesimo decreto del presidente del Consiglio è in arrivo. Quello attuale come è noto scade venerdì, dal fine settimana dunque nuove regole per tutti. Attualmente 5 regioni sono arancioni e tutte le altre, Molise compreso, in giallo. Un quadro destinato a cambiare e per molte regioni in peggio. L’Italia che verrà, o meglio che potrebbe venire, vede il Molise in bilico tra giallo e arancione, unica incertezza in una colorazione pressocché definita con molte regioni arancioni, due in rosso (Lombardia e Calabria) e 6 in giallo. Un testo definitivo e una decisione finale ancora non ci sono e decisive per la nostra regione saranno le prossime ore. Intanto l’idea avanzata dall’Istituto Superiore di Sanità, di decidere i cambi di colore in base all’incidenza dei contagi sulla popolazione, è stata accantonata. Sarebbero state avvantaggiate quelle regioni che fanno pochi tamponi e c’era il rischio di un calo generale dei test. Troppo facile insomma falsare i dati facendo meno controlli sulla popolazione. Ma quali sono i parametri che potrebbero essere adottati? Ci sarà il rosso, e quindi il lokdown, per chi ha un Rt superiore a 1,25 insieme ad un rischio “alto” o “moderato”. Arancione invece per chi ha un Rt superiore a 1. Se questi parametri dovessero essere confermati 6 regioni resterebbero certamente in fascia gialla, 2 andrebbero in rosso e 11 in arancione. Per il Molise futuro incerto. Il nostro ultimo Rt, reso noto venerdì scorso, è infatti 1,27 e a questo punto sarà decicivo il nuovo monitoraggio atteso prima della fine della settimana. Come pure sarà importante il confronto tra Regioni e Governo previsto per giovedì.

Con l’arancione bar e ristoranti chiusi tutto il giorno e limitazioni negli spostamenti, con il giallo chiusure dei locali alle 18. Ma potrebbe anche arrivare una nuova fascia, quella bianca, che oggi appare irragiungibile per tutti, ma che potrebbe rappresentare un segnale di speranza, una sorta di luce in fondo al tunnel. Per accedere servirà un Rt sotto 0,5. Con il bianco potranno riprendere tutte le attività.

Potrebbe interessanti anche:

Morte Vincenzo Nardaccione, assolto Francesco Di Florio difeso dagli avvocati Arturo Messere e Marco Lorusso

Francesco Di Florio è stato assolto perchè il fatto non sussiste. Il Giudice per l’U…