Home Attualità Il gruppo di minoranza “Futuro Trivento”: finanziamenti regionali, ancora una volta escluso il comune trignino
Attualità - Evidenza - QD - Trivento - 11 Gennaio 2021

Il gruppo di minoranza “Futuro Trivento”: finanziamenti regionali, ancora una volta escluso il comune trignino

Il gruppo di minoranza “Futuro Trivento”: finanziamenti regionali, ancora una volta escluso il comune trignino. “Con deliberazione n. 543 del 31 dicembre 2020 – scrive il capogruppo Luigi Pavone – la Giunta Regionale ha assegnato i fondi per l’annualità 2021 ricevuti dallo stato e destinati ad investimenti per la realizzazione di opere pubbliche (art. 1, commi da 134 a 138, della legge 30 dicembre 2018, n. 145). Gli interventi sono stati finanziati in seguito ad indirizzo, ricevuto per le vie brevi, del Presidente della Regione Molise, ovvero il Presidente, con una sua personale decisione, ha inteso destinare le somme, per un totale di Euro 1.292.234,21 per la realizzazione di 4 interventi, in favore dei comuni di Campodipietra (700.000 Euro), Tufara (231.09508 Euro), Guardiaregia (220.000 Euro) e Macchia Val Fortore (150.000 Euro). Manca, come al solito, Trivento, così come accaduto già in molte occasioni in questo ultimo anno e mezzo, si pensi, per esempio, agli interventi finanziati con delibera di giunta regionale n. 456 del 25/11/2019 per un totale di quasi 7 milioni di euro in alcuni comuni (escluso Trivento) appartenenti al consorzio del nucleo industriale Campobasso – Boiano. Ma l’amministrazione comunale non era quella che si fregiava di avere rapporti privilegiati con l’attuale maggioranza regionale? Tutti ricordiamo, durante la campagna elettorale dell’attuale sindaco, le continue apparizioni di rappresentanti illustri dell’amministrazione regionale a sostegno della sua lista. Come mai Trivento non viene mai considerata? Forse perché non si chiede nulla? O forse a Trivento non sono presenti criticità negli ambiti finanziati dalla legge di cui sopra, tra cui, per esempio, rientrano il rischio idrogeologico e la messa in sicurezza di strade, ponti e viadotti? La delibera regionale dice chiaramente che i finanziamenti sono stati concessi su indirizzo del Presidente della Regione, pertanto trattasi, in questo caso, come nel caso dei finanziamenti erogati per il consorzio industriale, di scelte politiche, fatte proprio dai politici “amici”. Perché Trivento non viene considerata? Il sindaco e l’amministrazione – chiude Pavone – hanno intenzione di chiedere lumi e far sentire la propria voce ai tavoli regionali o si preferisce far finta di niente per non risultare polemici e mettere al rischio eventuali posti in lista per le prossime regionali?”

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Vincenzo Cimino, Presidente Ordine dei Giornalisti Molise: “Una mascherina griffata per tutti i colleghi”

Un piccolo omaggio griffato per tutti i giornalisti impegnati sul campo, soprattutto  dura…