Home Attualità Isernia, rischi di spaccatura per il Centrodestra alle prossime comunali
Attualità - Evidenza - Isernia - Politica - Regione - 21 Dicembre 2020

Isernia, rischi di spaccatura per il Centrodestra alle prossime comunali

????????????????????????????????????

Se il Centrodestra alla Regione danneggerà le posizioni di Michele Iorio o Aida Romagnuolo, le prime consguenze ci saranno alle comunali di Isernia, dove Fratelli d’Italia se ne andrà per i fatti suoi, lasciando al suo destino Forza Italia e Lega.

L’out-out di Filoteo di Sandro è arrivato l’altro giorno, con un comunicato stampa molto duro, ma soprattutto significativo dal titolo ”Ultimo avviso ai naviganti”. Il coordinatore regionale di Fratelli d’Italia minaccia sfracelli se andasse avanti il progetto di ridurre a tre le quattro commissioni consiliari regionali, a danno soprattutto di Michele Iorio, presidente della Seconda ed Aida Romagnuolo, presidente della terza.

La prima ritorsione politica ci sarebbe alle prossime elezioni del sindaco di Isernia, la prossima primavera, dove un Centrodestra unito sarebbe certamente competitivo, mentre diviso, andrebbe incontro ad un destino sicuramente più incerto, soprattutto se si formasse un arco civico come il Ponte di Marcello Veneziale che, nel ’93, sbaragliò la vecchia Democrazia Cristiana che dominava incontrastata il comune di Isernia da quaranta anni. Non è escluso che, anche sulla scia di quanto avvenuto a Bojano, con il preside Ruscetta, pure a Isernia nasca un’alleanza civica trasversale ai partiti che renda oltremodo difficile la vittoria di un Centrodestra spaccato.

Insomma Di Sandro ha sparato sulla Regione, ma ha mirato drito su Palazzo San Francesco dove, oltretutto, il candidato sindaco toccherebbe proprio a Fratelli d’Italia. Come sempre la politica è anche una partita di poker, sarà un bluff quello del coordinatore regionale di Fratelli d’Italia?

Oppure l’ultimo tentativo di difendere Iorio e la Romagnuolo?

Chi lo sa, per ora di fronte a questa notizia chi fa festa è il fronte civico che si sta formando, seppur tra mille difficoltà.

A Palazzo San Francesco intanto l’attenzione è tutta concentrata su quello che verrà fuori domani dalla conferenza stampa sulle strisce blu, organizzata da tutti i movimenti e partiti che hanno combattuto a suon di denuncie le soste a pagamento e a riscaldare ancora di più gli animi è arrivata anche la notizia che la A J Mobilità a Campobasso praticherà sconti e riduzioni sulle tariffe per le feste di fine anno si pagherà solo 20 centesimi ad ora. A Isernia invece ancora nessun taglio in vista per gli automobilisti locali anche a Natale si continuerà a pagare la tariffa piena, a meno che d’Apollonio si faccia sentire.

Potrebbe interessanti anche:

“Il Mythonauta” ad Agnone: Rai 2 indaga sui fantasmi di Palazzo Nuonno e gli enigmi di Palazzo San Francesco

“Il Mythonauta“, nuovo programma televisivo che andrà in onda su Rai 2 a maggi…