Le società di serie D ampliano il pensiero da oggi fino a mercoledi prossimo. Impegni ravvicinati e possibilità di chiudere degnamente il 2020. Appuntamento poi rimandato al giorno dell’Epifania per il primo turno del nuovo anno.Proprio per l’imminente turno infrasettimanale dodici partite del campionato di serie D si giocheranno in anticipo. Nel girone F domani si giocherà Vastese – Montegiorgio. Continuano a maturare i rinvii benchè con frequenza inferiore rispetto alla vigenza del protocollo precedente. Quanto al girone F, esiste a tutti gli effetti un focolaio di contagiati abbastanza nutrito nelle fila della Recanatese( si parla di dieci positivi al corona virus). Dopo aver espletato le formalità di rito, sono arrivate le ufficialità dei rinvii delle prossime due gare ravvicinate. Non si giocheranno ne Recanatese – Fiuggi di domenica, ne Montegiorgio – Recanatese di mercoledi. Identica situazione ad Agnone dove ad oggi si registrano un totale di nove contagi al corona virus: i granata non giocheranno ne a Tolentino, ne in casa contro il Giulianova. Agnone e Recanatese sono accomunate dal fatto che per entrambe si tratta del terzo rinvio consecutivo visto che si sarebbero dovute affrontare in alto Molise lo scorso fine settimana. Ad oggi le gare appena citate – lo ricordiamo, due rinvii a testa piu lo scontro fra Agnone e Recanatese – non hanno una data gia fissata per il recupero.

La Recanatese colpita dal covid

Per fortuna si può anche parlare di calcio: è il caso del Campobasso che prepara a dovere la trasferta ostica in casa del Castelnuovo che è una frazione di Castellalto, piccolo comune dell’entroterra teramano. Cudini che non sarà in panchina per squalifica, ragiona ad una valida formazione da opporre senza Vitali, out tre giornate, e che ha mal digerito questa pesante sanzione comminata dal giudice sportivo. La prima della classe attuale, con una partita ancora da giocare, vuole provare a prendere un certo largo in classifica anche se siamo ancora all’ottava di andata. La partita nasconde delle insidie particolari anche per le dimensioni del campo: sarà una piccola struttura di periferia dove i teramani sanno sfruttare le armi dell’aggressività e della corsa. Il Campobasso dovrà saper usare le sue, quelle della tecnica e degli spazi dove Cogliati è praticamente infallibile ed Esposito sa appoggiare che è una bellezza.

Anche il Vastogirardi ha voglia di tornare al successo. L’ultimo risale al sedici ottobre contro il Rieti, anche se in mezzo c’è stata la lunga pausa di campionato. Squadra al lavoro e con il morale buono in vista dell’Aprilia. In alta quota sarà lecito attendersi una partita accesa e divertente con un risultato che potrebbe apparire aperto alla vigilia. L’Aprilia ha visto la luce dopo mesi di buio sia sotto il profilo dei risultati che  dei contagiati in rosa. I laziali potranno misurare la tenuta di un Vastogirardi chiamato mercoledì al derby di Selvapiana.

Cinzialbalonga – Matese che verrà trasmessa in diretta su Sportitalia varrà molto per entrambe le squadre alle prese con crisi di risultati. I laziali hanno subìto un brutto ko a Rieti nel recupero, mentre il Matese presenta dei numeri abbastanza carenti con soli due turni positivi su sette giocati. Qualche timido segnale di ripresa c’è stato contro il Vomano che, però, si è rivelato più forte. Ma domenica a Genzano i casertani non potranno tornare ancora con un ko.

Potrebbe interessanti anche:

Calcio, Lega Pro, la Covisoc esclude il Campobasso. La società cerca la strada del ricorso

La notizia è filtrata intorno alle 20:45 di ieri. La Covisoc ha bocciato in prima istanza …