Quarto referto giallo in successione per La Molisana Magnolia Campobasso. Amara anche la trasferta lombarda ospiti di Costa Masnaga. Oltre a Wojta e Ostarello è rimasta in Molise per problemi fisici Amatori. Mancinelli, a referto ma spettatrice della contesa per una noia dell’ultimo minuto.

A1 FEMMINILE

Dopo il primo canestro siglato da Gorini (0-2), Costa Masnaga prova a fuggire, ma le magnolie riescono a rimanere in corsa, nonostante i tentativi di strappo delle padrone di casa. La prima frazione si chiude sul 17 pari. In avvio di secondo periodo qualche palla persa di troppo consente alle lombarde di provare a dar vita ad un primo break che le porta sul +7 del 27-20. Le padrone di casa prendono un margine anche in doppia cifra, ma Giardina con un gioco da tre punti prova a riavvicinare i #fioridacciaio. Le due squadre vanno al lungo riposto sul 45-28. Al rientro le magnolie cercano di risalire la china: Giardina, Bonasia e Gorini aggiungono punti al referto. La giovanissima regista di Costa Masnaga Matilde Villa anche in questa occasione ispira bene le azioni offensive delle sue compagne e aggiunge punti nel suo score personale che permettono alle locali di chiudere il quarto sul 66-44. L’ultimo quarto è a favore delle ragazze di coach Sabatelli che si aggiudicano il parziale mettendo a referto 19 punti a fronte dei 9 concessi alle avversarie. Ma questo non basta e a fine gara arriva una sconfitta per 75 a 63. Da annotare anche l’antisportivo comminato a Marangoni ed il tecnico sanzionato a Bove (sinonimo anche di quinto fallo per la lunga casertana) che hanno portato La Molisana basket Campobasso a giocare gli ultimi minuti con cinque ‘piccole’ e con un gap di dodici lunghezze registrato a referto chiuso. Per le magnolie domenica ci sarà l’ultima gara interna del girone d’andata corrispondente anche all’ultimo match in Molise per l’anno solare 2020. Di fronte a loro, le rossoblù avranno una big come Ragusa.

Potrebbe interessanti anche:

Gym Boxe, Cus Molise in festa, Teresa Mascione è campionessa italiana

I sogni sono fatti per essere realizzati. Ed è quello che è successo a Teresa Mascione por…