Il consigliere regionale del Pd, Vittorino Facciolla torna a lanciare l’allarme sul Covid.”Il Molise ha l’indice di contagio più alto d’Italia pari a 1.48 – ha detto – La situazione è estremamente seria.  Dobbiamo stare ancora ad ascoltare Toma che si arrampica sugli specchi dicendo che i dati vanno interpretati e gli indici di contagio sono così alti perché siamo poche persone! È esattamente il contrario – ha precisato – O dobbiamo ancora dare retta a Florenzano che continua a negare l’evidenza e cioè che l’ospedale San Timoteo di Termoli è ormai da tempo un ospedale misto e che al suo interno ci sono ricoverati pazienti Covid. Bisognerebbe pianificare e gestire i pazienti Covid e sospetti Covid potenziando la rete dell’emergenza e del 118 così da fare filtro e trasportarli direttamente al Cardarelli di Campobasso (unico ospedale Covid del Molise) senza prima farli passare dagli ospedali di Termoli e Isernia – ha concluso Facciolla – Solo così potremo affrontare con più tranquillità la terza ondata del virus, che evidentemente Toma e Florenzano già prevedono”.

Potrebbe interessanti anche:

Sanità, sulle partite iva scede in campo la Fials: “Intervenga il Parlamento”, chiede il sindacato

Il tema delle assunzioni rappresenta la questione centrale del sistema sanitario regionale…