A Chiauci, un albero natalizio molto speciale, risplende nel cuore del centro storico.

Sarebbe stato questo, emergenza sanitaria permettendo, il periodo di grande fermento per tutto il Molise, con presepi viventi, concerti , mostre e rappresentazioni sacre per festeggiare il Natale. Ma Chiauci non si arrende e alla Pandemia risponde con un simbolo di speranza per l’intera comunità. Un albero innovativo, interamente illuminato e ricoperto di pigne nell’idea originale.

L’albero, che è stato inaugurato sul sagrato della Chiesa della Madonna del Santissimo Rosario, è stato progettato e realizzato da Giuseppe Colabuono, artista internazionale, rientrato nel suo paese d’orgine, che ha utilizzato materiali e manodopera donati dalla comunità.

Al termine della Santa messa il parroco Don Francesco Corazzari ha benedetto l’imponente struttura. Riunita in piazza l’intera comunità per l’accensione dell’albero in un clima natalizio, diverso quest’anno, ma pur sempre sentito dalla popolazione. Un simbolo di unità e coesione per tutta la comunità.

Potrebbe interessanti anche:

Rievocazione storica ad Agnone: tornano le lavandaie dei lavatoi

Ad Agnone arriva una nuova rievocazione storica. Il Comitato di Quartiere “Agnone Ce…