Home Apertura Campobasso – Covid, il sindaco Gravina: valutiamo l’ipotesi di chiudere le strade per evitare assembramenti
Apertura - Evidenza - 9 Dicembre 2020

Campobasso – Covid, il sindaco Gravina: valutiamo l’ipotesi di chiudere le strade per evitare assembramenti

Mai un bollettino quotidiano con numeri così bassi da mesi. Bisogna tornare alla fine dell’estate per trovare dati come quelli delle ultime 24 ore in Molise. Un solo decesso, una donna di 90 anni di Termoli che era ricoverata in malattie infettive. Quanto ai tamponi. ne sono stati processati 455, anche in questo caso un numero molto basso rispetto alla media delle ultime settimane, ma i nuovi positivi sono solo 13 dunque con un rapporto tra test effettuati e contagiati di appena il 2,8 per cento.
Dei nuovi casi 4 sono a Termoli, 3 a Oratino, 2 a Campobasso e un solo caso a Bojano, Campomarino, Ferrazzano, Frosolone, Pietrabbondante. Continua a diminuire anche i numeri dell’ ospedale con 2 pazienti ricoverati e 3 dimessi.
Ora al Cardarelli ci sono 57 malati di Covid: dei quali 49 in Malattie infettive e 8 in Terapia intensiva. Gli attualmente positivi in regione sono 2.601. Quelli con sintomi sono appena il 2 per cento. Intanto, anche se mancano due settimane alla vigilia di Natale, a palazzo San Giorgio si valuta la possibilità di evitare gli assembramenti durante i giorni di festa.
Le date a rischio sono le sere del 24 e del 31 dicembre: “Mancano ancora parecchi giorni – ha spiegato Gravina – ma vogliamo evitare al massimo i contatti e gli aperitivi che precedono i cenoni della Vigilia e di San Silvestro rimangono osservati speciali. Molto dipenderà – ha aggiunto il sindaco – anche dalle condizioni del tempo e dall’andamento dei contagi”.
Uno dei provvedimenti in ipotesi è quello di chiudere le strade dove più sono probabili gli assembramenti e dunque, nel centro di Campobasso via Ferrari, Piazza Prefettura e Corso Vittorio Emanuele.

Potrebbe interessanti anche:

Piazza Pulita, domani udienza preliminare per 45 imputati

Domani mattina, sabato 26 febbraio, alle ore 9.30, nell’aula delle udienze del Tribunale d…