Da meta’ novembre nella Casa circondariale di Campobasso sono stati eseguiti circa 280 tamponi tra il personale di Polizia penitenziaria, quello civile e operatori sanitari. Altri 20 sono stati effettuati ai detenuti della Sezione collaboratori di giustizia, mentre oggi i primi 60 tamponi sono stati effettuati a detenuti comuni. Lo apprende l’Ansa da fonti interne alla struttura penitenziaria. Nella prima fase dello screening erano risultati positivi due medici e la cuoca addetta alla mensa. Nella seconda fase, e fino ad oggi, sono risultati positivi due agenti e due infermieri del presidio sanitario penitenziario. Inoltre, un detenuto trasferito da altro Istituto, effettuato come da protocollo il tampone Covid-19 al termine del periodo di quarantena, e’ risultato positivo.

Potrebbe interessanti anche:

Sanità, sulle partite iva scede in campo la Fials: “Intervenga il Parlamento”, chiede il sindacato

Il tema delle assunzioni rappresenta la questione centrale del sistema sanitario regionale…