di LIA MONTEREALE

Il nostro viaggio di oggi ci porta a Frosolone, comune in provincia di Isernia.
Arrivati a Frosolone, iniziamo a passeggiare per l’interno del borgo e ci fermiamo subito a guardare la chiesa di Santa Maria Assunta. La cittadina è inoltre nota per ospitare un piccolo polo museale dedicato alle tradizioni del passato: il Museo dei Ferri Taglienti, la Casetta del Pastore e il Museo del Costume. Il Museo dei Ferri Taglienti è legato all’antica tecnica artigianale della forgiatura, tecnica con cui gli abili maestri artigiani, fin dai tempi più remoti, costruivano oggetti e strumenti da lavoro. Conserva una vastissima collezione di oggetti, soprattutto forbici e coltelli, anche provenienti dalle Marche e dal Lazio. Il Museo dei Ferri Taglienti di Frosolone si presenta quindi come testimonianza materiale di un artigianato tipico che da secoli si tramanda attraverso le generazioni, al quale si accompagnano la Mostra Mercato Nazionale, che espone forbici e coltelli della produzione artigianale proprio nei locali occupati un tempo dalle botteghe artigiane, e la “Festa della Forgiatura” grazie alla quale è possibile rivivere nelle piazze l’antica lavorazione.
La Casetta del pastore è un piccolo scrigno che a sua volta custodisce le arti e le tradizioni del passato. La sala espositiva riproduce in maniera autentica e genuina la cucina di un pastore, comprensiva degli utensili e degli attrezzi che un pastore era solito utilizzare per svolgere la propria attività.
Il Museo del costume, in un unico ambiente, espone l’intero corredo nuziale preparato fin dalla nascita da una famiglia di allevatori per la figlia e altri svariati oggetti legati alla vita quotidiana. Visitando questa collezione si possono così conoscere gli usi, le tradizioni e le credenze della civiltà contadina molisana.
Anche a Frosolone, proprio come vuole la tradizione, il patrimonio enogastronomico si traduce in piatti autentici e genuini tipici della cucina delle antiche famiglie contadine. Si tratta di piatti a base di formaggi locali o di cibi preparati all’interno delle pignatte (pentole) di terracotta.

Visitare Frosolone e passeggiare per i vicoli del borgo medievale è un viaggio nel tempo che ci consente di rivivere quel turismo lento e autentico che i borghi del Molise riescono perfettamente a regalare ai loro visitatori.

Per informazioni: Comune di Frosolone

Potrebbe interessanti anche:

La telemedicina una vera opportunità per la salute in Molise: questo il tema della quinta Agorà organizzata dal Pd Molise

“La telemedicina è un ottimo strumento per l’assistenza sanitaria territoriale straordinar…