E’ stato arrestato e trasferito in carcere un noto imprenditore, titolare di un negozio di Isernia con l’accusa di omicidio stradale. Il 37enne è stato arrestato dalla Polizia stradale a seguito dell’incidente costato la vita a Ennio Marrocco, anche lui 37enne e padre di due bambini.

La tragedia si è consumata sabato sera, sulla via Appia, nella zona di Cassino. Stando a quanto ricostruito dagli agenti, l’uomo alla guida della sua Bmw ha travolto la piccola Panda di Marrocco.

Lo schianto, come riferisce “Il Messaggero”, è stato molto violento. La Fiat panda, con il conducente incastrato tra le lamiere, scaraventata a lato della carreggiata e la Bmw sulla strada. Sul posto sono intervenuti gli agenti del commissariato di Cassino e la polizia stradale, diretti dal vice questore aggiunto Stefano Macarra, ma anche i vigili del fuoco che, hanno dovuto lavorare diversi minuti, prima di estrarre il corpo dell’uomo. Purtroppo per lui non c’era più nulla da fare. Le ferite riportate non gli hanno lasciato scampo.

L’uomo alla guida della Bmw, a seguito dei risvolti dell’indagine, sarebbe stato trovato con un tasso alcolemico superiore al consentito. Per questo è scattata l’accusa  di omicidio stradale e quindi l’arresto e il trasferimento in carcere a Cassino.

Potrebbe interessanti anche:

Poggio Sannita non ricorda il Giorno della Memoria, Palomba: “Ancora una volta silenzio”

Poggio Sannita non ha ricordato l’importante Giornata della Memoria. A sottolinearlo…