Il Comune di San Massimo e la parrocchia del Santissimo Salvatore hanno attivato lo Sportello “Tendiamo le Mani”.
L’intesa e la collaborazione nascono dall’individuazione comune non solo di interventi istituzionali contestualizzati alle realtà territoriali, ma anche di opere assistenziali a sfondo caritatevole e solidale. Il Comune di San Massimo intende muoversi nell’ottica del “prendersi cura” della propria comunità, aprendosi ad una collaborazione fattiva con la propria Parrocchia e con la Caritas mediante un’implementazione delle attività attinenti al servizio di consegna dei pacchi alimentari e, non in ultimo, con la stessa cittadinanza.
Lo Sportello Solidale “Tendiamo le Mani “ si realizzerà con 4 servizi rivolti alla cittadinanza. Una progettualità mossa dalla volontà di dover lavorare sull’evoluzione dei bisogni emergenti, con l’ausilio di quattro strumenti: l’ascolto, l’incontro, la tutela dei diritti e la solidarietà.

Potrebbe interessanti anche:

Comunali Termoli, l’avvocato Giuseppe “Joe” Mileti candidato sindaco per la coalizione progressista

La coalizione progressista di Termoli, formata da Partito Democratico, MoVimento 5 Stelle,…