Un lunedì cruciale quello del 30 novembre per migliaia tra studenti e docenti del Basso Molise. A Termoli dopo 11 giorni hanno riaperto le scuole dell’infanzia, le primarie e le secondarie di primo grado. Il provvedimento di chiusura era stato emanato dal sindaco Francesco Roberti inizialmente per provvedere alla sanificazione di tutti gli edifici scolastici, in seguito si era scelto di prolungare ancora la chiusura in accordo con i dirigenti scolastici nel tentativo di contenere eventuali contagi. Una nuova riunione con i dirigenti venerdì scorso durante la quale sono emersi dati più confortanti, ha spinto l’Amministrazione guidata dal sindaco Francesco Roberti alla riapertura. Nella giornata di ieri sono arrivati anche i risultati dei tamponi effettuati sugli alunni delle classi prime e sugli insegnanti dell’istituto comprensivo di Difesa Grande dove nei giorni precedenti erano stati scoperti alcuni casi di Covid 19. Tutti i test, circa una settantina, effettuati in accordo con l’Asrem che ha sottoposto le classi a uno screening sono risultati negativi. Anche a Larino oggi dopo un lungo mese di chiusura il sindaco Pino Puchetti ha deciso di far rientrare gli alunni in classe. Eccezione fatta per le classi seconde e terze della scuola secondaria di primo grado, che per il momento continueranno con la didattica a distanza. Anche a Montenero di Bisaccia gli studenti sono tornati in aula dopo una settimana di lezioni dietro il pc. Solo una classe per precauzione continuerà con la DAD, mentre per tutte le classi della scuola secondaria di primo grado in accordo con la dirigente scolastica il sindaco Simona Contucci con apposita ordinanza ha disposto lo svolgimento di una didattica mista: la mattina in presenza in aula, il pomeriggio invece continuerà a distanza.

Potrebbe interessanti anche:

Ferrazzano, petali di fiori e una canzone di Irama per l’addio a Marco Di Palma

Petali di fiori sulla strada per l’ultimo viaggio nel suo paese. Ferrazzano ha salut…