Home Attualità Nero il Black Friday molisano
Attualità - Evidenza - Isernia - 27 Novembre 2020

Nero il Black Friday molisano

A seguito del successo dell’iniziativa OFF day che ha visto per la prima volta uniti tutti i commercianti del Molise con l’obiettivo di sollecitare aiuti e sostegni, è arrivato il momento di fare acquisti locali e sicuri con sconti e promozioni. Anche a Isernia, come nelle altre città d’Italia è partito il Black Friday, che quest’anno, marca davvero un periodo nero per il commercio.
Le restrizioni imposte ai negozi, dalle chiusure forzate per alcuni settori, allo stop nel fine settimana imposto per i centri commerciali, rende difficile alle imprese di vicinato partecipare all’evento promozionale. Uno squilibrio concorrenziale che rischia di spostare dai negozi fisici al web 83 milioni di euro di vendite al giorno.
E’ proprio la spesa in abbigliamento e accessori, denuncia Confcommercio, a subire il travaso più rilevante, con 25 milioni di euro al giorno dirottate verso il web, e con l’inevitabile affluenza che precipita nei negozi delle città, proprio come a Isernia.

“Abbiamo iniziato le promozioni già da inizio settimana ma la presenza dei clienti si è davvero fatta desiderare – ci confessa un commerciante di Isernia – abbiamo migliaia di euro di merce in negozio e nei magazzini, ma la gente non compra e non esce”.

“La situazione è drammatica. Da questa mattina – dice Maria Titolare di un negozio di intimo – nonostante gli sconti fino al 50%, non è venuto nessuno!” e infine Grazia confessa che gli sconti hanno attratto i clienti, anche se non come l’anno scorso.

Ma i commercianti molisani ce la stanno mettendo tutta: da questo fine settimana e fino alla fine del mese i negozi della città invitano tutti per uno shopping intelligente, conveniente e sicuro, soprattutto in vista del Natale. Vetrine a tema, campagne social adeguate, distanziamento e igiene garantiti in tutte le fasce orarie. Ed un appello: aiutare l’economia della propria città, scegliendo di comprare nei negozi e non sul web.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Il mercato delle vacche

Di Angelo Persichilli Credo sia stato Luca Goldoni a scrivere nel suo libro “Colgo l’occas…