Home Attualità Il regista Gabriele Muccino sceglie Molisefood ed esalta l’enogastronomia molisana

Il regista Gabriele Muccino sceglie Molisefood ed esalta l’enogastronomia molisana

Quando sulla tavola dei vip arrivano il vino e il cibo molisano, ecco che il Molise che non esiste torna ad essere protagonista.
E’ successo anche a Gabriele Muccino, nome di spicco del cinema italiano che, dopo ver bevuto un vino della nostra regione e assaggiato il nostro impareggiabile tartufo non ha resistito e ha messo un post sui social: good red wine, un buon vino rosso e una manciata di buon cibo, con l’hastag tartufo.
Muccino, regista di tanti film di successo tra i quali spicca sicuramente l’ultimo bacio, uscito nelle sale nel 2001.
Proprio questo film ha portato il grande attore Willy Smith a scegliere Muccino per la direzione di due film da lui prodotti ed interpretati nel 2006: La ricerca della felicità e, nel 2008, Sette Anime. Una collaborazione prestigiosa che ha aperto al regista italiano le porte del cinema internazionale.
Poi nel 2015 ha diretto un big come Russel Crowe nel film Padri e Figlie.
Il cognome del regista, che ha anche un fratello attore Silvio, tradisce chiare origini molisane. La famiglia di Gabriele, infatti, è nativa di Salcito. Il paese insieme a Bagnoli dal quale sono immigrate nella capitale tantissime famiglie.
E del Molise il regista apprezza molte cose, tra le quali sicuramente il buon cibo.
“Abbiamo selezionato i nostri prodotti migliori – ha dichiarato il responsabile di Molise food Francesco Caterina – e li abbiamo proposti al famoso regista che ha subito mostrato di apprezzarli. Il nostro staff – ha aggiunto il responsabile del progetto da poco lanciato on line – seleziona con cura tutto il meglio che arriva dal Molise e finisce in tavola”.
Proprio come il vino e il tartufo assaggiati da Gabriele Muccino al quale non resta altro, ora, che venire in Molise a girare uno dei suoi filma di successo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Atm, lavoratori in stato di agitazione: in tempo di Covid l’azienda non tutela la nostra salute

Stato d’agitazione per i lavoratori dell’Atm che stanno vivendo, ormai da settimane, un du…